A- A+
Economia

Mese nuovo vecchio calo: anche a maggio le vendite di auto in Italia colano a picco. Sono state immatricolate in Italia 136.129 nuove vetture, in calo del 7,98% rispetto alle 147.942 di un anno fa. E il bilancio dei primi 5 mesi del 2013 quindi è sempre più in rosso visto che le immatricolazioni si sono attestate a 608.579 unità, in flessione così dell'11,3% rispetto allo stesso periodo del 2012.

La crisi insomma non accenna a diminuire e non va dimenticato che il 2013 si sta confrontando con un anno, il 2012 appunto, già in forte calo. In questo scenario Fiat Group Automobiles fa meglio del mercato: "Abbiamo immatricolato - spiegano a Torino- nel mese oltre 41 mila vetture per una quota al 30,2%; nel progressivo annuo le registrazioni sono state 180 mila e la quota del 29,5 per cento in crescita rispetto all’anno scorso di 0,2 punti percentuali. Il marchio Fiat migliora la quota: 0,1 punti percentuali nel mese, 1,6 punti percentuali nell’anno. Sono quasi 3 mila le vetture vendute che non è stato possibile consegnare a causa della mancata fornitura di componenti. Cinque vetture del Gruppo (Panda, Punto, 500, Ypsilon e 500L) sono le più vendute del mese".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
immatricolazionifiatautomercato
i più visti
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”


casa, immobiliare
motori
Nasce a Torino Stellantis Italy House, la casa della sostenibilità

Nasce a Torino Stellantis Italy House, la casa della sostenibilità

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.