A- A+
Economia
Immatricolazioni, Fiat cresce. Ma il gruppo perde quota in Italia

Fiat Chrysler Automobiles a marzo ha registrato in Italia un aumento delle vendite del 2,8% sullo stesso mese dell'anno scorso con un volume di oltre 39 mila auto. Nel primo trimestre le vendite del gruppo sfiorano le 106 mila unita' con un incremento del 2,5% sullo stesso periodo del 2013.

Con quasi 30 mila immatricolazioni il marchio Fiat a marzo ha aumentato i volumi di vendita del 3,8 per cento rispetto a un anno fa e circa del 15 per cento nel confronto con febbraio. Nel mese ha ottenuto una quota del 21,2 per cento (era 21,45 un anno fa). Nel primo trimestre dell'anno sono state oltre 80 mila le registrazioni di auto nuove, grazie alle quali il brand ha ottenuto una quota del 21,3 per cento, in calo di 0,6 punti percentuali in confronto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Sono state Fiat le quattro auto piu' vendute in Italia a marzo: Panda, 500L, 500 e Punto. Panda e 500 insieme hanno superato il 58 per cento di quota nel segmento A. Punto e' ancora una volta la vettura piu' venduta del segmento B con una quota del 13,2 per cento. Decisamente positivo anche il risultato della 500L, seconda auto piu' venduta nel mese (prima tra le ''medie'') che nel suo segmento ha ottenuto una quota superiore al 60 per cento. Bene anche il Freemont, al vertice del suo segmento con una quota del 21,2 per cento. Lancia in marzo ha immatricolato poco meno di 5.500 vetture e ha ottenuto una quota del 3,9 per cento, in calo di 0,5 punti percentuali rispetto a marzo 2013, ma in lieve crescita in confronto al 3,7 per cento di febbraio 2014. Rispetto a marzo 2013 le immatricolazioni sono scese del 6,6 per cento ma sono aumentate circa del 20 per cento nel confronto con febbraio 2014.

Alfa Romeo con oltre 3.200 immatricolazioni nel mese ha aumentato le vendite dell'1,4 per cento in confronto con marzo 2013 e ha ottenuto una quota del 2,3 per cento: era al 2,4 per cento un anno fa. Nel progressivo annuo le registrazioni sono state oltre 8 mila (-5,3 per cento) e la quota e' stata del 2,1 per cento, in calo di 0,25 punti percentuali.

Le Jeep immatricolate in Italia a marzo sono state 855, ben il 57,2 per cento in piu' rispetto a un anno fa. La quota e' stata dello 0,6 per cento, in crescita di 0,2 punti percentuali. In tutto il 2014 le registrazioni Jeep sono state 2 mila, in aumento quasi del 17 per cento nel confronto con il 2013. La quota e' stata dello 0,5 per cento, sostanzialmente la stessa di un anno fa. Jeep migliora sensibilmente volumi e quota grazie alle performance di tutti i modelli, in particolare di Grand Cherokee che, con una quota di mercato del 20,7 per cento, si conferma la seconda vettura piu' venduta nel suo segmento. E l'arrivo di Cherokee - in vendita dal mese scorso - contribuira' a migliorare ulteriormente i risultati del marchio.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
immatricolazionifiatchrysler
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Toyota presenta la nuova Corolla Cross

Toyota presenta la nuova Corolla Cross

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.