A- A+
Economia

l gruppo Fiat, come si legge in una nota del Lingotto, a settembre e' cresciuto in alcuni importanti mercati (Francia, +14%, Regno Unito +21,2% e Spagna +41,4%), mentre e' stato penalizzato dal risultato negativo in Italia (-11,7%) e complessivamente in Europa (Ue +paesi Efta) ha venduto il 3,4% di auto in meno rispetto al settembre 2012.

Fiat ha confermato il primato nel segmento A (26,9% di quota nel progressivo annuo) con 500 e Panda. Bene anche la 500L, auto piu' venduta nel suo segmento. A settembre, nell'Europa dei 27 piu' le nazioni aderenti all'EFTA, le auto venduta da tutte le case automobilistiche sono state 1 milione 194 mila, il 5,5% in piu' rispetto all'anno scorso. Nei primi nove mesi del 2013 le registrazioni sono state 9 milioni 339 mila, il 4% in meno nel confronto con lo stesso periodo del 2012. Il Gruppo Fiat in settembre ha immatricolato quasi 65 mila vetture (il 3,4% in meno in confronto a un anno fa), per una quota del 5,4%, in calo di mezzo punto percentuale rispetto all'anno scorso. Il risultato del Gruppo e' stato fortemente penalizzato dal risultato negativo in Italia (-11,7%) e ha riflettuto la scelta aziendale di mantenere il valore dei marchi e sostenere la rete di vendita senza accettare la battaglia sui prezzi in atto nel nostro Paese. Nel progressivo annuo il Gruppo Fiat ha registrato poco meno di 573 mila vetture e la quota e' stata del 6,1%, 0,3 punti percentuali in meno nel confronto coni primi nove mesi del 2012. Vanno segnalati i risultati positivi ottenuti dal Gruppo in alcuni dei principali mercati europei. In Francia le vendite sono aumentate a settembre del 14% (in un mercato che cresce del 3,4%) e la quota e' stata del 3,7%, 0,4 punti percentuali in piu' rispetto allo stesso mese del 2012. Nel Regno Unito le immatricolazioni sono cresciute del 21,2%(il mercato cresce del 12,1% con una quota del 3,5%, in aumento di 0,2 punti percentuali. In Spagna, dove il mercato registra un 28,6% di crescita, il Gruppo Fiat ha aumentato le vendite del 41,4% e la quota e' cresciuta di 0,3 punti percentuali, attestandosi al 3,6%.

Il marchio Fiat in Europa a settembre ha immatricolato oltre 50 mila vetture (lo 0,3% in piu' rispetto allo stesso mese del 2012), per una quota del 4,2%: era del 4,4% un anno fa. Risultati positivi per il brand in quasi tutti i principali mercati europei. In Francia Fiat ha aumentato le vendite del 20,8% e la quota di 0,4 punti percentuali, al 2,8% del mercato. Nel Regno Unito la crescita delle immatricolazioni e' stata del 28,8% e la quota e' stata del 3%, 0,4 punti percentuali in piu' rispetto a un anno fa, anche grazie all'ottimo risultato della 500: +24% di vendite e +0,2 punti percentuali rispetto al 2012 nel suo segmento. In Spagna le vendite sono aumentate del 67% e la quota di 0,7 punti percentuali attestandosi al 2,9%. Nei primi nove mesi dell'anno il brand ha registrato oltre 444 mila vendite - l'1,8% in calo nel confronto con il 2012 e la quota e' stata del 4,8%, in crescita di 0,1 punti percentuali rispetto all'anno scorso. Da sottolineare le performance di vendita rispetto all'anno precedente in Francia (+10,9%), Regno Unito (+19,6%), Spagna (+25,4%) e Belgio (+22,1%). I modelli di punta del marchio continuano a essere molto apprezzati dal pubblico europeo. Con 17 mila immatricolazioni in settembre (l'11% in piu' nel confronto con l'anno scorso) la 500 e' stata leader di vendite nel segmento A, con una quota del 14,3%, 1,2% in piu' rispetto all'anno scorso. Alle sue spalle la Panda, con l'11,3% per cento di quota. Nei primi nove mesi dell'anno le due vetture insieme detengono una quota nel segmento A del 26,9%. E' continuata la crescita della 500L che in settembre e' risultata l'auto piu' venduta del suo segmento con quasi 6.400 immatricolazioni e una quota del 17,3%: l'arrivo delle 500L Living e 500L Trekking, da settembre a listino in tutti i principali mercati europei, permettera' alla famiglia 500 di migliorare ulteriormente i gia' ottimi risultati. Lancia/Chrysler in Europa a settembre ha immatricolato 6 mila vetture (il 19,9% in meno rispetto al 2012) per una quota dello 0,5%. Il marchio ha aumentato del 7% le vendite in Francia e dell'1% in Spagna. Nel progressivo annuo le Lancia registrate sono state oltre 57 mila (23,1%) per una quota dello 0,6%. A settembre le immatricolazioni di Alfa Romeo in Europa sono state 5.900, il 15,3% in meno nel confronto con il 2012. La quota e' stata dello 0,5%. Da segnalare il risultato ottenuto dal marchio in Francia, dove le immatricolazioni sono cresciute del 4,5%. La MiTo, grazie al lancio del Model Year 2014, e' riuscita a migliorare la performance rispetto al 2012 in molti dei mercati europei, pur in un segmento 3 porte in continua contrazione. In aumento rispetto al 2012 anche le vendite di Giulietta in Francia e nel Regno Unito. Nel progressivo annuo le Alfa Romeo registrate sono state quasi 51 mila, con un calo del 29,7%, e la quota e' stata dello 0,5%. Con 2.251 immatricolazioni in settembre (il 2,5% in piu' rispetto all'anno scorso), Jeep ha ottenuto una quota dello 0,2%, stabile rispetto al 2012. In Germania il brand ha aumentato le vendite del 19,7% e nel Regno Unito le immatricolazioni sono cresciute del 4,2%. Nel progressivo annuo le registrazioni del marchio sono state quasi 17.200 (il 19,1% in meno rispetto all'anno scorso) per una quota stabile allo 0,2%. Anche in settembre l'ammiraglia Grand Cherokee si e' confermata tra le top ten del suo segmento con le vendite in crescita dell'11% rispetto a un anno fa. In settembre i marchi di lusso e sportivi Ferrari e Maserati hanno immatricolato complessivamente 271 vetture in settembre e 3161 in tutto il 2013.

Tags:
immatricolazioniautofiat
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.