A- A+
Economia
Intelligenza artificiale, ora anche Amazon. Sfida lanciata a Google-Microsoft

Intelligenza artificiale, il progetto di Amazon chiamato Bedrock

Mancava solo Amazon, ora la sfida tra i colossi del web è veramente pronta per cominciare. Il gigante dell'e-commerce si è unito a Google e Microsoft ed è pronto a battersi per il primato sulla tecnologia del futuro: l'intelligenza artificiale. Giovedì - si legge sul Sole 24 Ore - Amazon Web Services, una delle unità dell'azienda, ha annunciato due dei suoi modelli di linguaggio: uno progettato per generare testo e un altro che potrebbe contribuire, tra le altre cose, alla personalizzazione della ricerca sul web. Secondo quanto anticipato non verrà rilasciato un chatbot come quelli che Microsoft e Google hanno presentato con recensioni contrastanti.

I modelli linguistici di Amazon, chiamati Titan, - prosegue il Sole - sono stati addestrati su grandi quantità di testo per riassumere contenuti, scrivere una bozza di un post sul blog o partecipare a sessioni di domande e risposte aperte. Saranno resi disponibili su un servizio Aws, chiamato Bedrock, dove gli sviluppatori potranno attingere ai modelli costruiti da altre aziende che si dedicano all’IA generativa, tra cui AI21 Labs, Anthropic e Stability AI.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
intelligenza artificiale





in evidenza
Roma, ecco dove vive Nunzia De Girolamo. L'appartamento a Prati è strepitoso

Il nido d'amore con Boccia (Capogruppo Pd al Senato)

Roma, ecco dove vive Nunzia De Girolamo. L'appartamento a Prati è strepitoso


motori
EICMA celebra 110 anni: pronta l'edizione 2024

EICMA celebra 110 anni: pronta l'edizione 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.