A- A+
Economia
Intesa doppia le attese: utili su a 503 milioni

Intesa Sanpaolo ha chiuso il primo trimestre del 2014 con un utile netto di 503 milioni di euro, in crescita del 64,4% rispetto ai 306 milioni del primo trimestre del 2013. Si tratta - informa la banca in una nota - del risultato trimestrale piu' elevato degli ultimi due anni. Intesa Sanpaolo mantiene una "elevata patrimonializzazione, in ulteriore miglioramento e largamente superiore ai requisiti normativi", si legge ancora nella nota.

Il common equity ratio al 31 marzo secondo i criteri di Basilea 3 era pari al 12,6% a regime, al 12,2% secondo i criteri transitori per il 2014 e al 12,1% escludendo l'utile trimestrale post dividendi maturati. Il conto economico del trimestre registra proventi operativi netti pari a 4,1 miliardi di euro, invariati rispetto al corrispondente periodo del 2013; le commissioni nette si sono attestate a 1,58 miliardi (+8,3%) mentre il risultato dell'attivita' di negoziazione nei tre mesi e' pari a 151 milioni di euro, in calo rispetto ai 454 milioni del primo trimestre del 2013.

Il risultato della gestione operativa ammonta a 2,02 miliardi, in linea con il precedente esercizio ma in crescita del 16% rispetto al precedente trimestre; il risultato corrente al lordo delle imposte e' pari a 953 milioni di euro (+22,5% sullo stesso periodo del 2013). Per il 2014 "rimarra' prioritario preservare il carattere di sostenibilita' dei risultati da conseguire", si legge nella nota. "Gli obiettivi reddituali - prosegue la banca - continueranno a essere affiancati a una grande attenzione per il profilo di rischio e di liquidita' e all'eccellente posizione del gruppo in termini di solidita' patrimoniale". Saranno inoltre "costantemente presidiate" l'efficienza, la produttivita' e la qualita' dell'attivo.

Crescono i crediti deteriorati nel portafoglio di Intesa Sanpaolo. Nel complesso, al netto delle rettifiche di valore, si sono attestati alla fine del primo trimestre dell'anno a 31,1 miliardi di euro, in aumento dello 0,6% rispetto ai 30,9 miliardi del 31 dicembre 2013; in quest'ambito, le sofferenze sono cresciute da 12,8 miliardi a 13,18 miliardi, con un'incidenza sul totale dei crediti che sale dal 3,8% al 3,9% e un grado di copertura che passa dal 62,5% al 62,9%. Il complesso dei crediti verso la clientela dell'istituto al 31 marzo era pari a 339 miliardi di euro, in diminuzione dell'1,4% rispetto alla fine del 2013 e dell'8,7% rispetto a un anno prima.

Tags:
intesa sanpaolomessinautiliborsa
i più visti
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."


casa, immobiliare
motori
Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione

Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.