A- A+
Economia

Hilton Worldwide rompe la tradizione  astelle e strisce secondo cui Wall Street si addormenta di solito proprio nel mese di dicembre per digerire il tacchino del Ringraziamento e fa +6% al debutto al Nyse, la borsa di New York. Il titolo della catena alberghiera è stato collocato a 20 dollari per azione, anticipando di un giorno l'Ipo da 2,7 miliardi di dollari.

Il colosso del settore alberghiero ha infatti fissato ieri il prezzo di collocamento dopo la chiusura di Wall Street di mercoledì, un giorno prima del previsto. Il gruppo è stato quotato al New York Stock Exchange con simbolo HLT. La decisione è stata il riflesso del forte interesse da parte degli investitori per la società uscita dalla borsa nel 2007, quando fu rilevata da Blackstone Group per 18 miliardi di dollari più 7 miliardi di debito.

Hilton è la seconda maggiore Ipo dell'anno, dopo Facebook e prima di Twitter. Le procedure per l'arrivo in borsa del gruppo che vanta 4.041 alberghi, resort e proprietà in 90 Paesi sono capitanate da Deutsche Bank e Goldman Sachs. Altre 23 banche d'investimento sono coinvolte. Complessivamente le banche porteranno a casa 100 milioni di dollari di commissioni.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
ipousa
i più visti
in evidenza
Ferragni spettacolare a Parigi Calze a rete e niente slip

Le foto delle vip

Ferragni spettacolare a Parigi
Calze a rete e niente slip


casa, immobiliare
motori
Renault svela gli interni della nuova Austral

Renault svela gli interni della nuova Austral

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.