A- A+
Economia
Pil, crisi finita. L'Istat: crescita zero nel 4° trimestre

La crisi è finita, si vede la fine della recessione. La conferma arriva dall'Istat. Nel 2015 il Pil ha fatto registrare una variazione acquisita del -0,1%. Vale a dire, e' questo il valore raggiunto dal Prodotto interno lordo finora, qualora i prossimi trimestri facessero registrare una variazione nulla.

Nel quarto trimestre del 2014 il Pil e' rimasto invariato rispetto al trimestre precedente ed e' diminuito dello 0,3% nei confronti del quarto trimestre del 2013. Il dato congiunturale rappresenta uno stop alla caduta registrata nel secondo e terzo trimestre dell'anno scorso. Tuttavia si tratta del 14esimo trimestre senza crescita.

Solo la Commissione Ue è sembrata più pessimista, in quanto secondo gli esperti di Bruxelles il Pil italiano dovrebbe far risultare nel 2014 una contrazione dello 0,6%. Il -0,4% stimato dall'Istat e' invece in linea con le previsioni delle altre organizzazioni nazionali e internazionali. Sia Bankitalia sia l'Fmi ritengono che il Pil italiano abbia riportato un calo dello 0,4% l'anno scorso. Cosi' pure il Centro Studi di Confindustria e la stessa Ocse. Piu' ottimista il Governo che a fine settembre, nella Nota di aggiornamento al Def, prevedeva una diminuzione dello 0,3%.

Tags:
pilistatcrescitacrisi
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.