A- A+
Economia
Latte, le imprese italiane lanciano il business in Cina

Latte, le imprese italiane puntano sulla Cina 

La Cina torna ad essere un'opportunità feconda e sempre più concreta per chi esporta. In questi giorni è infatti in corso la 24esima edizione della Food and Hospitaly di Shanghai, la più importante fiera del settore dell'industria alberghiera. I produttori italiani da Arborea a Parmareggio, da Igor a Latteria Soresina, sono circa una ventina, esporranno i loro prodotti tra gli staand del New International Export Center di Shanghai. Per l'occasione, fa sapere il Sole 24 Ore, darà il via a una campagna triennale di promozione in Cina per sensibilizzare importatori, chef e influencer.

Latte, il neopresidente: "Siamo ottimisti, è il momento di provarci" 

Paolo Zanetti, neoeletto presidente di Assolatte, specifica: "Alla fiera partecipa solo chi può contare su un corrispondente locale o chi ha spedito dall'Italia presentazioni e prodotti da assaggiare" e si mostra positivo per l'evento: "Si tratta di un mercato piccolo, ma in grande crecita. Già a luglio le nostre vendite di panna sono cresciute del 36% e quelle del formaggio al 4%. Tre quarti dei prodotti che esportiamo sono freschi ma io credo che il mercato cinese sia pronto anche i formaggi stagionati. Andò così anche per il Giappone: i consumatori cominciarono a bere il latte da bambini, si abituarono agli enzimi e da grandi passarono ai formaggi stagionati. Fu allora che quelli italiani cominciarono ad avere successo". Il Sole 24 Ore fa sapere inoltre che lo scorso anno il nostra Paese ha venduto alla Cina 3-700 tonnellate di formaggi, per 20 milioni di euro. Eppure, nonostante numeri così bassi, l'Italia è il secondo fornitore europeo di prodotti caseari e il quindo a livello mondiale.

Zanetti aggiunge anche: "In 10 anni l'export del nostro settore verso la Cina è cresciuto dell'850% e questo non è il momento di tirare i remi in barca, ma di provarci e fare promozione". Zanetti si mostra poi positivo non solo per i segnali di ripartenza dell'economia cinese, ma anche per le elezioni avvenute a Ovest: "L'elezione di Biden alla presidenza degli Stati Uniti è una buona notizia: di certo non produrrà un inasprimento dei dazi già imposti, ma sono ottimista che si possono eliminare anche quelli esistenti". 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    latteimpresebusinesscina
    i più visti
    in evidenza
    Ciclone al Sud, sole al Nord Il meteo divide l'Italia in due

    Come sarà il weekend

    Ciclone al Sud, sole al Nord
    Il meteo divide l'Italia in due


    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Mercedes Citan, piccole dimensioni per un grande van

    Nuovo Mercedes Citan, piccole dimensioni per un grande van

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.