A- A+
Economia

Il sindacato e' pronto a mobilitarsi se non ci sara' un intervento del governo sulla riduzione delle tasse sul lavoro. Lo dice il leader della Cgil, Susanna Camusso, entrando a palazzo Chigi per incontrare il premier, Enrico Letta, sulla legge di Stabilita'. "L'abbiamo detto in tutti i modi che per noi la priorita' e' la riduzione significativa del carico fiscale su lavoratori e pensionati", ha detto Camusso. "Abbiamo detto in tutti i modi che quella e' per noi la priorita' ed e' l'indicatore per uscire dalla crisi, e' evidente che se non ci sono risposte in questo senso reagiremo", ha aggiunto.

"Immaginiamo che il presidente del Consiglio ci dica qual e' l'ipotesi su cui si sta muovendo il governo - ha proseguito Camusso - le nostre rivendicazioni sono note fina dai primi di settembre, fin dal documento di Genova. Mancano sette giorni alla presenazione della legge di Stabilita' quindi non si puo' fare una discussione ancora preparatoria", ha proseguito. "Il governo ci dica cosa intende fare per garantire una destinazione fiscale significativa a lavoratori, pensionati e imprese e che scelte di politica industriale intende portare avanti".

Tags:
camussocgillettalegge stabilitàtasselavoro
i più visti
in evidenza
Hannibal e un maggio bollente Temperature choc fino a 51 gradi

Previsioni meteo

Hannibal e un maggio bollente
Temperature choc fino a 51 gradi


casa, immobiliare
motori
A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T

A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.