A- A+
Economia

 

borsa affari

Seduta positiva per le borse europee, sulle speranze di un imminente accordo sull'innalzamento del debito Usa entro giovedì, in modo da evitare il default del paese. Le incognite sull'intesa tra Democratici e Repubblicani - la Casa Bianca ha rigettato un'iniziativa autonoma dei repubblicani alla Camera - spingono pero' gli investitori di Wall Street a usare cautela (Dow Jones -0,07%) e i listini europei hanno chiuso sotto i massimi di giornata.

Milano, fanalino di coda nel Vecchio Continente, ha guadagnato lo 0,43% con il Ftse Mib sopra 19mila punti, con lo spread in netto calo a 234 punti base (240 la vigilia). A Piazza Affari e' proseguito il rally delle banche guidate da Ubi (+4% circa), Bper (+2,985) e Mediobanca (+2,66%). In controtendenza Mps (-0,80%), per le incertezze del mercato sull'esecuzione del nuovo piano industriale. Tra i titoli positivi, in crescita Buzzi Unicem (+2,57%), premiata da Deutsche Bank, che ha confermato rating buy e prezzo obiettivo in rialzo 13,2 euro, mentre Mediobanca ha migliorato il giudizio da underperform a neutral. Per contro, la peggiore sul Ftse Mib e' stata Prysmian (-3,4%), che ha risentito del profit warning lanciato dalla concorrente francese Nexans (-15%). I realizzi hanno colpito ancora il settore del lusso, in scia oggi allo scivolone di Burberry a Londra (-7%): Ferragamo ha ceduto l'1,5%, Tod's l'1% e Luxottica lo 0,55%.

Prese di profitto anche su A2a (-1,5%). Male Cnh Industrial (-1,67%), che dalla quotazione il 30 settembre scorso ha perso il 6% circa. Nel resto del listino ha segnato -3% Rcs, sul timore di uscite di soci dal capitale dopo lo scioglimento del patto di sindacato. Forti gli scambi: e' passato di mano oltre il 3% del capitale. Sul mercato valutario, euro in flessione a 1,349 dollari (1,3564 ieri) e si conferma a 133,116 yen (133,19). Dollaro/yen stabile a 98,665 (98,63). Petrolio a 102,08 dollari al barile (-0,32%).

Tags:
borsapiazza affariwall streetnikkeispread

in evidenza
Tra iperemesi e anoressia Paura nel Regno Unito per Kate

La principessa pesa 45 chili, preoccupati sudditi e fan

Tra iperemesi e anoressia
Paura nel Regno Unito per Kate


motori
De Meo (Acea): Ue metta in campo politica automobilistica ambiziosa

De Meo (Acea): Ue metta in campo politica automobilistica ambiziosa

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.