A- A+
Economia
Milleproroghe, tornano i vecchi minimi per le partite Iva
La buvette della Camera alza i prezzi: su caffè e dolci

Dopo una lunga maratona notturna  in commissione, il decreto Milleproroghe approda  in Aula alla Camera. Alle 18.30 avrà inzio  la discussione generale, seguita dalle votazioni, mentre si attende la richiesta di voto di fiducia del Governo.

Tra le novità spicca il mini-intervento sugli sfratti, con una proroga per 4 mesi del blocco alla proroga del vecchio regime dei minimi Iva (al 5%), che coesisterà con il nuovo regime (al 15%) per tutto il 2015. Tra le novità approvate, la riapertura dei termini per rateizzare le cartelle Equitalia, la proroga di due anni degli incentivi per il rientro dei cervelli, ma anche l'aumento al 20% degli anticipi sugli appalti (per quest'anno), per dare ossigeno alle imprese in crisi di liquidità, fino alla proroga dell’appalto per i collaboratori scolastici di Palermo (fino a fine anno), in attesa che si trovi una soluzione per i lavoratori.

Via libera delle commissioni Bilancio e Affari costituzionali della Camera anche all'emendamento dei relatori che consente agli enti locali di chiedere il ripristino degli uffici dei giudici di pace soppressi per effetto del riordino. Secondo l'Unione nazionale dei giudici di pace, potrebbe portare alla riapertura di 200-250 uffici, dei 500 chiusi. Niente modifiche invece alle norme, e soprattutto alle competenze, in materia di frequenze tv. Deciso anche che non ci saranno sanzioni per le Regioni che non hanno rispettato il Patto di Stabilità interno «anche nel 2014». Una misura che sarebbe `cucita´ per la Regione Lazio, visto che si prevede lo stop alle sanzioni per chi abbia destinato «ai pagamenti dei debiti» della Pubblica amministrazione «una quota dell’obiettivo del patto di stabilità superiore al 50% dello stesso». Secondo Forza Italia, il Lazio sarebbe appunto l’unica Regione a rispondere a questo requisito.

 

 

 

 

Tags:
milleprorogheblocco sfrattipartite ivainps

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.