A- A+
Economia

Torna in Puglia la produzione di 130mila divani Natuzzi prodotti in Romania. E' stata infatti presentata oggi al Ministero dello Sviluppo Economico una delle due manifestazioni di interesse per far tornare in Italia produzioni delocalizzate in Romania, come previsto dall'accordo siglato lo scorso ottobre.

L'azienda che si e' impegnata a riassumere 120 operai, la "News" (acronimo che sta per "nord-est-ovest-sud) e' di proprieta' di un ex dipendente Natuzzi che si e' messo in proprio alcuni anni fa e che oggi ha gia' 181 dipendenti nello stabilimento di Grumo Appula e che produce sia per conto terzi che con un marchio proprio presente soprattutto sui mercati esteri.

La notizia e' stata data dall'assessore regionale al Lavoro della Puglia, presente a Roma. L'accordo prevede la riassunzione in diversi step di 500 operai: infatti il prossimo 14 maggio e' prevista presso il Ministero dello Sviluppo Economico la presentazione della seconda tranche con un secondo imprenditore interessato a produrre altri 130mila divani/anno con l'assunzione di altri 120 lavoratori. Il prossimo 19 maggio l'assessore al Lavoro incontrera' sindacati e azienda per stilare un'accordo quadro con la "News".

Secondo l'assessore, l'accordo e' uno dei primi esempi in Italia del ritorno di attivita' produttive delocalizzate all'estero.

Tags:
divanidivani e divaninatuzzi
i più visti
in evidenza
Aria fredda polare sull'Italia Fine maggio da... brividi

Meteo previsioni

Aria fredda polare sull'Italia
Fine maggio da... brividi


casa, immobiliare
motori
BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare

BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.