A- A+
Economia
Nell'ultimo decennio l’Italia ha bruciato il 14% della sua ricchezza

Se da qualche anno avete la sensazione di essere diventati più poveri sappiate che non è solo un brutto sogno ma pura realtà.  E dati internazionali che rilevano come gli Stati negli ultimi dieci anni hanno saputo creare o bruciare ricchezza, il cosiddetto ‘wealth market’, danno per l’Italia una fotografia impietosa.

 

Gli ultimi dieci anni sono stati per l’economia mondiale una vera e propria guerra globale. Un conflitto che ha lasciato sul terreno  milioni di ‘morti economici’.

Dopo il collasso di Lehman Brothers e dei suoi titoli tossici lo tsunami universale ha spazzato molte economie, fatto traballare altre, solo poche hanno resistito.

Ora a distanza di dieci anni si può’ vedere quali sono state le nazioni che sono riuscite a ripartire e quelle che invece hanno bruciato solo ricchezza.

L'Italia è più povera rispetto a dieci anni fa.

Quello del ‘Wealth Market’ è un indice freddo e impietoso perché dà l’esatta misura di quanto i Governi che si sono succeduti nel mondo hanno saputo fare per ripartire.

L’indice ‘Health Market’ infatti considera quanto ogni paese è riuscito a far crescer la ricchezza dei propri cittadini, valutando nel pacchetto il danaro contante, le proprietà, il business generato e le azioni possedute.

 

 

Bene il risultato è davvero impietoso per il nostro paese. Infatti l’Italia nell’ultimo decennio ha bruciato ricchezza, è diventata più povera e nel ranking mondiale di questo punto di osservazione, si trova al quintultimo posto.

Peggio di noi hanno fatto solo paesi come Cipro, l’Ucraina, la Grecia e il disastrato Venezuela con la sua dittatura e la sua iperinflazione.

 

Appena prima del nostro paese la Spagna, la Turchia, l’Egitto,la Russia e la Francia.

Tanto per dare qualche indicazione in percentuale il Venezuela ha bruciato il 68% della sua ricchezza, la Grecia il 37%,l’Ucraina il 24%, Cipro il 21% e l’Italia ben il 14%.

 

L'Italia è più povera rispetto a dieci anni fa

 

Ed invece l’altra faccia della medaglia, quella virtuosa, indica quelli che sono stati i Paesi con la crescita più forte. Tra questi alcuni quali hanno triplicato la loro ricchezza.

Primo fra tutti la Cina, seguita sorprendentemente da Mauritius, Etiopia e India.

Nel lungo elenco di quelli diventati più ricchi pure la Nuova Zelanda, Singapore, l’Indonesia, la Thailandia , il Cile e l’Australia.

 

Se guardiamo i dati tendenziali di crescita per il nostro Paese nel prossimo triennio non sembra esserci spazio per la speranza.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti
    Tags:
    italiawealth marketricchezza
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Salvini: chiese aperte per Pasqua Da sola la scienza non basta

    Coronavirus vissuto con ironia

    Salvini: chiese aperte per Pasqua
    Da sola la scienza non basta


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    5 diverse tipologie di propulsione per la nuova Seat Leon

    5 diverse tipologie di propulsione per la nuova Seat Leon

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.