A- A+
Economia
Nestlé si beve un caffè americano:7,15 miliardi per vendere prodotti Starbucks

Nestle' ha siglato con Starbucks un accordo da 7 miliardi di dollari per acquisire i diritti di vendita dei prodotti (caffe', te' e cibi) della catena di caffetterie nei supermercati e in altri punti vendita a livello globale. Nestle' aggiungera' Starbucks Reserve, Seattle's Best Coffee e Teavana al suo business del caffe', che include i brand Nescafe' e Nespresso.

La societa' svizzera ha affermato che, come parte dell'accordo, Starbucks ricevera' un anticipo di 7,15 miliardi di dollari cash per il business retail (che conta ricavi annui di 2 mld usd), piu' delle royalty su tutte le vendite, come parte della licenza globale perpetua. Tale liquidita' verra' restituita agli azionisti di Starbucks tramite programmi di buyback. La transazione non include alcun asset fisso ed esclude i prodotti pronti da bere di Starbucks.

Nestle' ha dichiarato che il deal non include la vendita di prodotti nelle caffetterie di Starbucks. Come parte del deal, circa 500 dipendenti di Starbucks entreranno in Nestle' e le operazioni avranno sede a Seattle. Starbucks dovra' approvare ogni nuovo prodotto che verra' venduto con il suo marchio. Tale deal permettera' a Nestle' di guadagnare terreno negli Usa, mercato debole per la compagnia, secondo quanto sostengono gli analisti di Vontobel Research.

Per quanto riguarda Starbucks, l'accordo le permettera' di focalizzarsi maggiormente sulle vendite in-store, che hanno subito un rallentamento negli Usa. Per Nestle' il business del caffe' e' una vera e propria priorita'. Nescafe genera circa 10 miliardi di dollari di ricavi all'anno, sui 90 complessivi del gruppo elvetico, mentre quelli di Nespresso ammontano a circa 5 miliardi. Lo scorso anno, la compagnia ha messo a segno due acquisizioni nel mondo del caffe' nel giro di poche settimane. Nestle' ha, infatti, acquisito Chameleon Cold-Brew, un brand statunitense operante nel settore del caffe' artigianale.

Chameleon e' attiva nel business dei concentrati e prodotti pronti-da-bere, due segmenti di business che coprono il 18% dei 2,5 mld usd di ricavi del segmento caffe' del gruppo. Chameleon vende anche piccoli barili, kit per la fermentazione a freddo e caffe' macinato. Il suo caffe' e' venduto negli Usa in catene di supermercati come Whole Foods, Target, Safeway, Albertson's e Bed, Bath & Beyond.

Il deal e' giunto in seguito all'annuncio della societa' di aver comprato una quota di maggioranza del retailer di caffe' Blue Bottle Coffee. L'industria del caffe' negli ultimi anni ha vissuto un forte consolidamento, in scia alle grandi opportunita' dei premium drink, che hanno attratto grandi player come Nestle' o societa' d'investimento europee come Jab Holding. Nestle' ha messo in luce il proprio interesse nei segmenti del consumo fuori casa e del caffe' freddo, in scia alla forte crescita registrata da questi negli ultimi due anni.

Il ceo di Nestle, Mark Schneider, ha detto di voler riconfigurare il 10% del portfolio della societa', affermando di aver intenzione di focalizzare gli investimenti sul business del caffe' e su altri segmenti core. A settembre aveva comunicato agli investitori che Nestle' vede nell'esportazione del caffe' freddo, gia' popolare negli Usa, una vera e propria opportunita', soprattutto nei mercati emergenti con clima caldo Nestle' ha accelerato sulla riconfigurazione del mix di prodotti da quando l'investitore attivista, Dan Loeb, ha rilevato una significativa quota del capitale del gruppo.

Tags:
starbucksnestlèlicenza starbucks
i più visti
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO


casa, immobiliare
motori
Una gamma completa per la nuova generazione di Opel Astra

Una gamma completa per la nuova generazione di Opel Astra

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.