Per segnalazioni: corporate@affaritaliani.it
A- A+
Corporate - Il giornale delle imprese
Banca Ifis, donate borse di studio per giovani atleti azzurri del CONI

Banca Ifis a fianco del CONI: consegnate borse di studio alle giovani promesse dello sport

Prosegue la solida partnership tra Banca Ifis e il CONI al fine di sostenere in sinergia le giovani promesse dello sport. Ieri mattina, a Roma, Banca Ifis ha infatti presentato una nuova iniziativa presso la sede del Comitato Olimpico Nazionale Italiano: la donazione di borse di studio, dal valore complessivo di 160mila euro, in favore dei giovani atleti azzurri del CONI. La Banca ha particolarmente a cuore il settore sportivo e per questo da sempre supporta le promesse del futuro conciliando l'aspetto formativo con l'agonismo e quello di ieri è un ulteriore passo in questa direzione. Presenti all'evento, tra gli altri, Giovanni Malagò, Presidente del Coni, Ernesto Fürstenberg Fassio, Presidente di Banca Ifis, Rosalba Benedetto, Responsabile Direzione Comunicazione, Marketing e Relazioni Esterne Banca Ifis e Carmelo Carbotti, Responsabile Marketing Strategico e Ufficio Studi Banca Ifis.

Nel corso del suo intervento, Giovanni Malagò ha voluto sottolineare come la partnership sia nata grazie al personale rapporto con il Presidente di Banca Ifis: “È incredibile l'attenzione di Fassio al mondo dello sport. Ricordo ancora la sua chiamata dello scorso anno, mi chiese cosa avremmo potuto fare insieme avendo a disposizione dei fondi per lo sport. Nacque l'idea di dare una borsa di studio a tutte le atlete e agli atleti che hanno vinto una medaglia mondiale under 18. Potrebbe sembrare la cosa più ovvia, ma non ci aveva mai pensato nessuno. Ernesto ha accolto con grande entusiasmo l’idea. Quest’anno la borsa di studio è di poco inferiore, un pochino mi spiace ma la ragione è semplice: nel 2022 abbiamo vinto più medaglie. Grazie Banca Ifis, da parte nostra c’è riconoscenza assoluta”.

 

Ernesto Fürstenberg Fassio ha messo in evidenza come lo sport sia parte integrante del DNA di Banca Ifis, che da sempre ne supporta le principali discipline e che tiene particolarmente alla collaborazione stretta con il CONI: “Siamo felici di proseguire il percorso iniziato lo scorso anno a fianco del CONI a sostegno dello sport italiano. Lo sport rappresenta un tratto distintivo del DNA di Banca Ifis che ci porta a sostenere iniziative meritevoli, sia in campo professionistico che amatoriale e giovanile."

"Proprio per questo motivo" prosegue il Presidente di Banca Ifis, "consapevoli del nostro ruolo all’interno delle comunità in cui operiamo, abbiamo voluto presentare un approfondimento del nostro Osservatorio sullo Sport System italiano, che fa luce sulla straordinaria capacità che il settore giovanile ha di creare valore, economico e sociale, per il nostro Paese. Un futuro più sostenibile passa soprattutto dai giovani ed è nostro dovere sostenerli, insieme, attraverso partnership come queste in grado di coinvolgere con successo realtà pubbliche e private”.

Banca Ifis, presentata la ricerca "Il valore dell'attività giovanile nello Sport System italiano" 

Contestualmente alla suggestiva consegna delle borse di studio, Banca Ifis ha presentato uno studio sull'ecosistema dello sport giovanile in Italia, che fotografa la panoramica di un settore che vale quasi 30 miliardi di euro l'anno, ovvero l'1% del PIL del Paese. Carmelo Carbotti, Responsabile Marketing Strategico e Ufficio Studi Banca Ifis, ha fornito un brillante approfondimento dell’Osservatorio Sport System redatto da Banca Ifis, sottolineandone l'impatto positivo non solo per l'economia, ma anche per il coinvolgimento delle nuove generazioni, per il valore sociale e la salute.

Dallo studio sul valore economico dello sport giovanile emerge come 7,5 milioni di italiani dai 3 ai 19 anni siano coinvolti nello sport system; ciascuno di essi spende in media 300 euro l'anno per abbigliamento e attrezzature sportive, generando un volume di ricavi pari a 2,1 miliardi di euro annui, che arrivano alle aziende impegnate nel settore.

"I giovani stanno innovando le modalità di fruizione della notizia sportiva grazie a strumenti dell'online, i canali live, i social, le mobile app. Inoltre, lo sport system produce valore sociale perché c'è tanto volontariato legato al supporto dell'attività sportiva (quasi 1 milione e mezzo di volontari, ovvero quasi il 30% dei volontari del no profit italiano) ma anche perché la sua funzione educativa ha un grande impatto sulla riduzione dell'inattività, sulla criminalità e sull'inclusione sociale" ha spiegato Carbotti.

Banca Ifis, svelata la nuova campagna pubblicitaria dedicata ai campioni azzurri del futuro

I due Presidenti, Malagò e Fürstenberg Fassio, si sono poi simbolicamente stretti la mano e hanno svelato la nuova campagna pubblicitaria di Banca Ifis sullo sport, che evidenzia la passione e la dedizione dei giovani nei confronti delle attività agonistiche. A Rosalba Benedetto, Responsabile Direzione Comunicazione, Marketing e Relazioni Esterne Banca Ifis, il compito di presentare la creatività, che sarà on air a livello nazionale da oggi, venerdì 16 dicembre, sui principali mezzi di comunicazione: "Questa campagna vuole essere un ulteriore contributo per sensibilizzare i nostri stakeholders rispetto a quella che è l'importanza dei valori dello sport e di sostenere i giovani atleti. Quelli sportivi sono valori che come Banca Ifis condividiamo, fanno parte del nostro agire quotidiano, in squadra, con i giovani talenti".

Simbolo della campagna è il logo della Banca, il digital bloom, i cui quattro petali vanno a comporsi delle figure dei giovani atleti beneficiari delle borse di studio, protagonisti della creatività: il ciclista Mattia Predomo, doppio Oro ai Mondiali Juniores di Ciclismo su Pista, l'arrampicatrice sportiva Beatrice Colli, Oro ai Mondiali Juniores, la judoka Assunta Scutto, Oro ai Mondiali Juniores e lo schermidore Pietro Torre, presente anche all'incontro, Oro a squadre e argento individuale ai Mondiali Juniores e Bronzo ai Mondiali Senior nella categoria a squadre.

Iscriviti alla newsletter




Gli Scatti d’Affari

Lutech inaugura a Milano la nuova sede: entro il 2024 previste 800 assunzioni

Gli Scatti d’Affari

Sicilia, Edison inaugura un nuovo impianto fotovoltaico da 41 MW

Gli Scatti d’Affari

MDW 2024, Eni presenta l'installazione "sunRICE – la ricetta della felicità"

Gli Scatti d’Affari

Hisense partecipa alla Milano Design Week 2024: apre Hisense Innovation Marke

Gli Scatti d’Affari

Milano Design Week 2024, IKEA: inaugurata la mostra-evento ‘1st’

Gli Scatti d’Affari

Mattel Creations presenta ‘Barbie x Kartell seating collection’

Gli Scatti d’Affari

Gruppo FS, presentato il progetto 'Stazioni del Territorio'

Gli Scatti d’Affari

IEG, a Rimini la VII edizione di MIR – Live Entertainment Expo

Gli Scatti d’Affari

Fuori Salone: le istallazioni più instagrammabili della Milano Design Week

Gli Scatti d’Affari

Jakala presenta SBAM: la creative agency superpowered

Guarda gli altri Scatti

in evidenza
Lavoro forzato al capolinea: c'è il divieto Ue di vendere merce prodotta con lo sfruttamento

Politica

Lavoro forzato al capolinea: c'è il divieto Ue di vendere merce prodotta con lo sfruttamento


motori
Citroen nuovo Berlingo, nato per facilitare la vita quotidiana

Citroen nuovo Berlingo, nato per facilitare la vita quotidiana

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.