A- A+
Notizie dalle Aziende
Intelligence 5.0, Selci (Biesse): "Sinergia attiva tra Istituzioni e Imprese"

“Intelligence 5.0”: al via al progetto di Biesse Group realizzato in partnership con l’Università Politecnica delle Marche

Biesse Group e L'Università Politecnica delle Marche danno il via a "INTELLIGENCE 5.0 - Dai sistemi Cyber-fisici per la creazione di macchine utensili 'self-aware' a innovativi modelli di servizi industriali evoluti". Il progetto, presentato il 3 marzo 2021, rientra nel bando del MISE 'Fabbrica Intelligente' ed è volto alla creazione di macchine utensili di nuova generazione e ad innovativi modelli di servizi industriali evoluti.

Durante la conferenza stampa sono intervenuti Roberto Selci, Amministratore Delegato Biesse Group, Mirco Carloni, Vice Presidente Regione Marche e Paolo Tarchioni, Direttore Innovazione Biesse Group.

Il progetto ha ottenuto il via libera da parte della Regione Marche che ha approvato il 22 febbraio 2021 la delibera n. 155 con la quale autorizza lo stanziamento di un contributo finanziario per una quota del 3% del costo ammesso che si andrebbe ad aggiungere ai 2,4 milioni del MISE. L’investimento complessivo, da realizzare in 36 mesi, è pari a 6,837 mln di euro di cui 4,9 mln sostenuti da Biesse Group e la parte restante all’Università Politecnica delle Marche.

Intelligence 5.0, è un progetto che fa parte di Open-I, l’ecosistema di Biesse Group che promuove e sviluppa innovazione attraverso partnership e collaborazioni con soggetti qualificati in tutti il mondo (università, centri di ricerca, enti pubblici dedicati, ecc…), nasce da un bando del MISE che, con il Decreto Ministeriale del 05 marzo 2018, ha reso disponibili stanziamenti per progetti di alta innovazione finanziati dal suo Fondo per la crescita sostenibile. Il settore di applicazione è quello della fabbrica intelligente o digital manufacturing, in particolare dell’Intelligence 5.0, soluzione avanzata IoT basata su una rete di sensori collaborativi applicati ai componenti delle macchine a controllo numerico per attività di diagnostica predittiva. Il sistema non solo fornisce analisi predittive su possibili guasti o malfunzionamenti dei macchinari, ma si pone come interfaccia utente intelligente dell’operatore per un utilizzo ottimale dei macchinari.

Le dichiarazioni di Roberto Selci, Amministratore Delegato Biesse Group, ad Affaritaliani.it

"Questo è un progetto di evoluzione organizzativa a processi, di cui spina dorsale sarà la digitalizzazione. Ai processi sposeremo tutti i tools che ci daranno un modo diverso di lavorare in tutto il mondo - ha affermato Selci -, sia in tutti gli stabilimenti, sia in tutte le filiali all'estero. Con questo processo è iniziato anche un cambiamento nell'offerta dei nostri prodotti, che non saranno soltanto macchinari, ma servizi, perché col progetto SOPHIA ci stiamo spostando alla vendita anche di servizi per i nostri clienti. Servizi che saranno sicuramente un valore aggiunto per loro e per noi, visto che potremo anche controllare le nostre macchine a distanza. Per quanto riguarda i risultati dell'anno, le stime confermano essere in linea con tutte le aziende italiane. Nell'ultimo trimestre abbiamo avuto delle sorprese, come un'accellerazione di ordinativi che non ci saremo mai aspettati un anno fa".

Questa collaborazione concretizza una sinergia attiva tra Istituzioni e Imprese - ha spiegato Selci durante la conferenza stampa - a sostegno dei progetti di ricerca e sviluppo che garantiranno sempre più la competitività e lo sviluppo nei settori di riferimento. Intelligence 5.0 si inserisce nel processo di digital transformation che stiamo promuovendo concretamente già da diversi anni in azienda, con l’obiettivo di creare fabbriche sempre più digitali e offrire ai nostri clienti soluzioni e servizi ancor più evoluti, semplificando e ottimizzando la gestione del lavoro e la produttività degli impianti. Siamo orgogliosi che il progetto abbia avuto una prima ratifica dal Mise e una quota di co-finanziamento da parte di Regione Marche, a riprova del ruolo strategico che Biesse Group riveste anche per il tessuto industriale del territorio”.

Le dichiarazioni di Paolo Tarchioni, Direttore Innovazione Biesse Group, ad Affaritaliani.it

"Questo progetto rientra nel contesto di accordi di innovazione con il MISE, partiti nel 2017, che sono progetti di innovazione relativi alla fabbrica intelligente e quindi permettono di realizzare le soluzioni che possono facilitare il mondo dei processi dei nostri clienti - ha affermato Paolo Tarchioni, Direttore Innovazione Biesse Group -. Le principali sfide oggi sono superare questo momento di pandemia che ci ha veramente danneggiato nel 2020, ma che ci ha fatto pensare a come ricostruire il futuro in modo diverso. Per esempio le sfide più grandi sono quelle sulla sostenibilità e quindi come migliorare il consumo dei nostri macchinari e le loro possibilità di sostenibilità, per permettere ai nostri clienti di avere questo vantaggio".

Quello presentato oggi segue di pochi giorni l’avvio di un’altra importante iniziativa: “i4Q - Industrial Data Services for Quality Control in Smart Manufacturing", finanziata in ambito europeo sotto l’egida di Horizon 2020, il programma di finanziamento creato dalla Commissione europea con l’obiettivo di sostenere e promuovere la ricerca.  i4Q vede il coinvolgimento di 24 soggetti provenienti da 10 nazioni diverse, per un budget totale di oltre 11 milioni di euro e una durata di 36 mesi. Tra i vari partner, il Centro di Ricerca CERTH (coordinatore), IBM, Engineering, Whirlpool, DIN, Università di Valencia e Università di Berlino.

Con questo Accordo di innovazione contribuiamo alla realizzazione di un grande progetto di investimento che rafforzerà il successo di Biesse Group e delle nostre aziende della filiera meccanica nel mondo – ha dichiarato in conferenza stampa Mirco Carloni, Vicepresidente Regione Marche -. Si tratta di un investimento particolarmente importante per il nostro territorio perché, grazie all’impiego delle tecnologie digitali, consentirà di migliorare il livello di affidabilità e qualità delle nostre produzioni, proponendosi come un nuovo modello di riferimento per lo sviluppo della 'Fabbrica intelligente'. Un programma che ci rende orgogliosi perché ha un impatto positivo non solo sulla competitività aziendale ma anche sulla qualificazione professionale del capitale umano che verrà assunto durante il triennio pari ad oltre 60 unità. Si tratta di una decisione assunta dal nuovo Governo regionale nell’ottica di sostenere la qualità degli investimenti innovativi al fine di potenziare la competitività e la capacità di attrazione del sistema produttivo delle Marche. Una delle priorità di questa Giunta è, infatti, proprio quella di supportare le aziende della Regione puntando su investimenti strategici in grado di valorizzare le specializzazioni e le competenze presenti sul territorio. In questo periodo di crisi pandemica tale priorità è diventata una necessità alla quale la Giunta intende far fronte attraverso una risposta immediata”. 

Biesse Group è una multinazionale leader nella tecnologia per la lavorazione di legno, vetro, pietra, plastica e metallo. Progetta, realizza e distribuisce macchine, sistemi integrati e software per i produttori di arredamenti, serramenti, componenti per l’edilizia, nautica ed aerospace. Investe il 4% del fatturato annuo in ricerca e sviluppo e vanta oltre 200 brevetti depositati. Opera attraverso 12 stabilimenti industriali, 39 filiali, 300 tra agenti e rivenditori selezionati ed esporta l’85% della propria produzione. Annovera fra i suoi clienti i marchi più prestigiosi del design italiano ed internazionale. Fondata a Pesaro nel 1969 da Giancarlo Selci, è quotata dal Giugno 2001 al segmento Star di Borsa Italiana. Oggi conta 4000 dipendenti nel mondo.
Commenti
    Tags:
    biesse group intelligencebiesse roberto selcibiesse paolo tarchionievento biesse carloni regione marchebiesse innovazionebiesse group notizie 2021
    Loading...
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    I ristoranti riaprono all'aperto E la pipì dietro un cespuglio?

    Covid vissuto con ironia...

    I ristoranti riaprono all'aperto
    E la pipì dietro un cespuglio?


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Fiat Professional presenta il nuovo E-Ducato,100% elettrico

    Fiat Professional presenta il nuovo E-Ducato,100% elettrico

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.