Per segnalazioni: corporate@affaritaliani.it
A- A+
Corporate - Il giornale delle imprese
PMI inaugura la 3ª edizione della call for innovation “BeLeaf: Be The Future”

Philip Morris Italia, la terza edizione del progetto “BeLeaf: Be The Future” si rivolge al settore Agritech

Sostenibilità ed efficienza sono due dei pilastri su cui si fonda il lavoro di Philip Morris Italia, che taglia il nastro della terza edizione di “BeLeaf: Be The Future” dopo il grande successo degli anni precedenti. Tale progetto intercetta startup, spin-off e pmi italiane e internazionali che propongono soluzioni 4.0 applicabili alla filiera tabacchicola, con l'obiettivo di renderla sempre più efficiente, sostenibile e digitalizzata mediante un'accelerazione dell’implementazione di tecnologie innovative. 

"Lo straordinario successo delle precedenti edizioni di 'BeLeaf: Be The Future' in termini sia di numero di partecipanti, sia di innovatività delle soluzioni presentate, ci fa guardare con particolare entusiasmo a questa nuova edizione" ha dichiarato Cesare Trippella, Head of Leaf EU di Philip Morris Italia. Infatti, le scorse edizioni hanno riscontrato la ricezione di oltre 170 applicazioni, 27 finalisti selezionati per la presentazione del proprio progetto e l'accesso alla fase di co-design di 6 startup; alcune di queste ultime sono poi divenute innovation partner di Philip Morris, attraverso lo sviluppo di una proof of concept.

"Il futuro della filiera agricola più grande d’Europa, passa anche da queste iniziative" conclude Trippella, "capaci di mettere a sistema competenze diverse al servizio dell’innovazione e della trasformazione tecnologica e digitale delle filiera".

È proprio questo lo spirito che permea l'iniziativa: confrontare competenze diverse e trovare un punto d'incontro per favorire la trasformazione tecnologica e digitale della filiera del tabacco. Sviluppata grazie al supporto di Almacube, Innovation Hub e incubatore certificato dal Ministero delle Imprese, l'edizione 2023 di “BeLeaf: Be The Future” si rivolge all'ambito Agritech e in particolare a tutto ciò che riguarda la coltivazione, la raccolta e la lavorazione del tabacco. Le realtà partecipanti potranno confrontarsi con sei diverse sfide “innovation areas”. In particolare:

- smart farming e transizione digitale: automazione e dati in tempo reale;
- innovazione nell'economia circolare per la produzione e lavorazione del tabacco;
- transizione eco-energetica: riduzione del consumo energetico e delle emissioni di carbonio nella coltivazione, raccolta e prima lavorazione del tabacco;
- soluzioni digitali per l'analisi aziendale e la gestione del rischio nel settore agricolo;
- innovazione nello stoccaggio, controllo qualità e classificazione del tabacco;
- esplorazione di nuove opportunità di business: diversificazione dell'offerta combinando competenze nel tabacco con altri settori.

La fase successiva avrà luogo nel mese di novembre, quando i progetti selezionati potranno accedere alla fase di co-design e sviluppo con Philip Morris Italia e la sua rete di partner e fornitori, confrontando idee e visioni innovative. Terminato questo step, PMI valuterà se avviare una proof of concept della soluzione presentata dai partecipanti, al fine di attivare una collaborazione come innovation partner & supplier. Il termine per la presentazione delle candidature online è il 5 ottobre 2023.

"Il nostro team è orgoglioso di aver rinnovato e consolidato la partnership con Philip Morris" spiega Andrea Barzetti, Amministratore Delegato di Almacube. "Open Innovation e start-up innovative rappresentano l'essenza di Almacube. Il programma Beleaf continua a vedere protagonista il modello di Venture Clienting in cui crediamo fortemente. Il modello si basa sulla collaborazione tra startup e imprese al fine di creare innovazione ad alto valore. Riteniamo che iniziative del calibro di Beleaf siano uno strumento vincente per generare un punto di incontro tra nuove tecnologie e realtà aziendali".

L'impegno di Philip Morris a sostegno della sua filiera integrata

La call for innovationBeLeaf: Be The Future” si inserisce nel più ampio impegno di Philip Morris a sostegno della sua filiera integrata, che oggi rappresenta un modello virtuoso di eccellenza nel panorama nazionale e internazionale e contribuisce a garantire prevedibilità commerciale, sostenibilità di lungo periodo e competitività alle imprese tabacchicole italiane attive in Campania, Umbria, Veneto e Toscana. Le imprese che negli anni hanno deciso di aderire a questo modello hanno favorito l’accelerazione della transizione eco-energetica e digitale necessaria per affrontare le sfide del settore nel medio termine. L’impegno di Philip Morris si basa sugli accordi di filiera pluriennali siglati da oltre un decennio sia con il Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste (MASAF) – l’ultimo siglato nel marzo 2023 – sia con Coldiretti.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
pmi agritechpmi beleafpmi call innovationpmi sostenibilitàpmi terza edizione




Gli Scatti d’Affari

Expo 2025 Osaka e ADI: lanciato il premio Compasso d’Oro International Award

Gli Scatti d’Affari

Nespresso, presentata la nuova collezione colorata da Pantone

Gli Scatti d’Affari

Polo Logistica FS, Baraclit e Gruppo Grendi insieme per un trasporto integrato

Gli Scatti d’Affari

Sisal: presentato il Bilancio di Sostenibilità 2023

Gli Scatti d’Affari

GSR, Senstation Summer: inaugurato il villaggio sportivo nel centro di Milano

Gli Scatti d’Affari

Gruppo FS presenta il Frecciarossa per i 160 anni della Croce Rossa Italiana

Gli Scatti d’Affari

L’Oréal, volge al termine la XXII edizione italiana di 'For Women in Science'

Gli Scatti d’Affari

Fincantieri è contro la violenza di genere con il progetto Respect For Future

Gli Scatti d’Affari

Open Fiber protagonista al ACM Sigmetrics: AI per una rete FTTH efficiente

Gli Scatti d’Affari

SEA e COSTIM presentano ‘LAD’: il nuovo quartiere all’idroscalo aperto a tutti

Guarda gli altri Scatti

in evidenza
Croazia-Italia: Calafiori eroe, ma tutti fanno caso a un particolare...

Sport

Croazia-Italia: Calafiori eroe, ma tutti fanno caso a un particolare...


motori
BMW, sulla nuova Serie 7 arriva la guida autonoma di livello 2 e livello 3

BMW, sulla nuova Serie 7 arriva la guida autonoma di livello 2 e livello 3

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.