A- A+
Notizie dalle Aziende
Roche premia con 50mila euro la medicina di precisione lombarda

Sono stati selezionati i vincitori del Bando “Roche per la Medicina di Precisione”. Tra i progetti di ricerca finanziati anche quello presentato dall’Istituto Europeo di Oncologia IRCSS di Milano, che riceverà un contributo pari a 50.000 euro.

Roche ha deciso di dedicare un Bando specifico alla Medicina di Precisione, a conferma della rilevanza che questo emergente modello di cura sta assumendo all’interno del Sistema Salute. Un approccio integrato che considera l’insieme delle caratteristiche genomiche del tumore di ciascun paziente così da realizzare diagnosi e percorsi terapeutici sempre più personalizzati.

Sono 6 i progetti di ricerca premiati in tutta Italia, per un finanziamento complessivo di 300.000 euro, nell’ambito dell’iniziativa promossa da Roche, a conferma del proprio impegno a sostegno della ricerca scientifica. L’obiettivo del Bando è, infatti, quello di dare slancio all’implementazione di soluzioni innovative per la medicina di precisione nel nostro Paese e promuovere questo nuovo approccio diagnostico-terapeutico nell’ottica di migliorare la presa in carico dei pazienti colpiti da patologie tumorali. Finalità ancora più valide specialmente in un periodo storico come quello attuale, in cui sono emerse con maggiore forza le criticità esistenti nella gestione dei pazienti complessi.

Sulla scia delle evoluzioni scientifiche dell’oncologia di precisione si inserisce il progetto del team di ricerca dell’Istituto Europeo di Oncologia IRCSS di Milano, che mira ad offrire nuove potenzialità terapeutiche alle donne colpite da tumore triplo negativo, il più aggressivo tra i sottotipi di carcinoma mammario.

liquida, strumento non invasivo di diagnosi e caratterizzazione della malattia di altissimo potenziale, al fine di aumentare le opportunità terapeutiche e migliorare la sopravvivenza delle pazienti”.

 

"All'interno di un trend complessivamente incoraggiante a livello nazionale, caratterizzato da un calo dei casi di tumore nel 2019 in Italia, la Lombardia ha fatto segnare risultati positivi anche grazie ad un’alta partecipazione ai programmi di screening, almeno in era pre-Covid – ha affermato il Dott. Marco Danova, Coordinatore AIOM LombardiaNella nostra Regione si sono registrati circa 60 mila nuovi casi di tumore, tra cui i più diffusi risultano essere quelli alla mammella, con 10 mila casi nel 2019, seguiti dai tumori al polmone, al colon retto e alla prostata. La buona notizia è rappresentata dal tasso di sopravvivenza a cinque anni, tra i migliori a livello nazionale. Risultati, questi, che derivano anche dagli sforzi profusi nell'ambito di una ricerca traslazionale sempre più rivolta all'applicazione dei risultati al letto del paziente – aggiunge Danova – Proprio in questo settore si inserisce il progetto vincitore del Bando focalizzato sull'implementazione ulteriore dei Molecular Tumor Boards (MTB), team multidisciplinari che, interpretando i risultati di test molecolari come le biopsie liquide, possano guidare terapie sempre più personalizzate. I MTB sono presenti in alcune istituzioni oncologiche lombarde e ne è auspicabile una diffusione sempre maggiore".

 

Il contributo di Roche vuole quindi agevolare l’attivazione di queste risorse fondamentali nei diversi Centri clinici distribuiti sul territorio italiano, al fine di implementare percorsi diagnostico-terapeutici-assistenziali (PDTA) ottimizzati e sempre più personalizzati, garantendo un accesso il più ampio ed equo possibile all’innovazione terapeutica e diagnostica, con un’attenzione alla sostenibilità.

 

La valutazione dei progetti candidati al Bando Roche per la Medicina di Precisione è stata affidata alla Fondazione GIMBE (Gruppo Italiano Medicina Basata sulle Evidenze), a garanzia dell’imparzialità e trasparenza del processo di selezione dei vincitori. Tra i criteri di valutazione rientrano sia la qualità del progetto, in termini di potenziali benefici apportati ai pazienti e alla sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale, sia la qualità delle attività scientifiche del Centro candidato.

"Questo progetto di medicina di precisione nasce dalla collaborazione tra la Northwestern University di Chicago e la Divisione di Sviluppo Nuovi Farmaci dell’Istituto Europeo IRCSS di Oncologia. Il tumore mammario triplo negativo è una patologia complessa, caratterizzata da estrema eterogeneità. Più eterogenea è una patologia, più ambiziosa, ma al contempo auspicabile, sarà la somministrazione di trattamenti specifici – ha dichiarato il Dott. Paolo D'Amico, Specializzando in Oncologia presso l’Istituto Europeo di Oncologia IRCCS di MilanoIl nostro obiettivo è quello di applicare la biopsia

Commenti
    Tags:
    rochemedicinalombardiaieo
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Wanda Nara, giungla "bollente" Foto che lasciano a bocca aperta

    Lady Icardi da sogno

    Wanda Nara, giungla "bollente"
    Foto che lasciano a bocca aperta


    casa, immobiliare
    motori
    Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

    Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.