A- A+
Corporate - Il giornale delle imprese
Terna, nel 2021 autorizzati 37 interventi per oltre 1 mrd di euro

Terna, nel 2021 autorizzati 37 interventi di sviluppo della rete per oltre 1 miliardo di euro di investimenti

Sono trentasette, per un valore complessivo di oltre un miliardo di euro di investimenti, i nuovi interventi di Terna per lo sviluppo della rete elettrica autorizzati nel corso del 2021 dal Ministero della Transizione Ecologica e dagli Assessorati regionali.

Si tratta di un risultato mai raggiunto nella storia di Terna, che conferma il proprio ruolo chiave di regista e abilitatore della transizione energetica verso il raggiungimento degli obiettivi nazionali ed europei sul clima. Il dato del 2021, conseguito grazie alla costante collaborazione e condivisione fra la società guidata da Stefano Donnarumma e le strutture del MITE, ha visto una forte accelerazione degli investimenti che sono quasi quadruplicati rispetto al 2020, anno in cui gli interventi autorizzati furono 23 per un valore complessivo di 266 milioni di euro.  

Gli investimenti di Terna, oltre a generare un impatto positivo sull’efficienza e sulla resilienza della rete elettrica nazionale e a favorire lo sviluppo e la diffusione dell’energia prodotta da fonti rinnovabili, rappresentano un motore fondamentale per la crescita del sistema Paese: ogni miliardo investito in infrastrutture ne genera fra due e tre in termini di Pil, contribuendo anche alla creazione di centinaia di posti di lavoro. L’apertura dei cantieri delle opere autorizzate nel 2021 permetterà, infatti, di coinvolgere circa 200 imprese e più di 1.000 tra operai e tecnici specializzati su tutto il territorio nazionale.

Terna, sviluppo sostenibile della rete dalla Sicilia al Trentino

Importanti anche i benefici ambientali e paesaggistici: sarà ‘invisibile’, perché interrato o sottomarino, il 60% dei quasi 500 km di nuove linee elettriche autorizzate nel 2021. La realizzazione di tutti gli interventi permetterà, inoltre, di demolire 185 km di linee aeree e di rimuovere complessivamente oltre 470 tralicci, attività che consentiranno di restituire ai territori e alle comunità locali più di 300 ettari di terreno.

Dei 37 decreti autorizzativi emessi nel 2021 (32 dal MITE e 5 da Assessorati regionali), otto riguardano la Sicilia e sviluppano quasi la metà del valore totale degli investimenti. Seguono poi Emilia-Romagna, Lombardia e Piemonte, con quattro interventi autorizzati per ciascuna regione. In aggiunta, sono state autorizzate sei nuove stazioni elettriche, di cui due in Sicilia, e una rispettivamente in Campania, Lazio, Lombardia e Trentino-Alto Adige.

Anche l’intervento economicamente più rilevante autorizzato nel 2021 sarà realizzato in Sicilia. Si tratta dell’elettrodotto “Chiaramonte Gulfi-Ciminna”, una linea da circa 300 milioni di euro, lunga 172 km, che collegherà le due sponde della Sicilia attraversando 6 province e 24 Comuni. Seguono, per valore dell’investimento, la razionalizzazione della rete elettrica tra Malcontenta e Fusina, nel veneziano, per circa 190 milioni di euro e il nuovo collegamento sottomarino da circa 90 milioni di euro che unirà l’Isola d’Elba al Comune di Piombino, in provincia di Livorno.

Commenti
    Tags:
    dorsale siciliarete elettricastefano donnarummaterna

    Gli Scatti d’Affari

    Intesa Sanpaolo, apre oggi il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

    Gli Scatti d’Affari

    Morningstar Awards 2022, a trionfare è Capital Group

    Gli Scatti d’Affari

    Campari e Galleria Campari, prima esibizione fisica di The Spiritheque

    Gli Scatti d’Affari

    Al via la prima edizione dell'Innovation for Sustainability Summit 2022

    Gli Scatti d’Affari

    Gruppo ENAV: a Roma la quarta edizione del Sustainability Day

    Gli Scatti d’Affari

    PIZZIUM e Molino Colombo arrivano a Napoli: al via nuovo store al Vomero

    Gli Scatti d’Affari

    Nespresso, presentate le nuove miscele della gamma World Exploration

    Gli Scatti d’Affari

    Campari Soda, al via partnership per sostenere i giovani creativi del design

    Gli Scatti d’Affari

    Confindustria elabora il "Progetto Mare" per lo sviluppo del settore

    Gli Scatti d’Affari

    ITA Airways lancia True Italian Experience per lo sviluppo del turismo

    Guarda gli altri Scatti
    i più visti
    in evidenza
    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    Esportazioni

    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


    casa, immobiliare
    motori
    Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

    Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.