A- A+
Notizie dalle Aziende
UniCredit e NATIVA, insieme per le start up a guida femminile

Nasce “Tech Women for Sustainable Business”, il percorso di crescita per start up a guida femminile

La differenza di genere in Italia pesa ancora molto nel fare impresa oggi: a fine 2019, pur in presenza di un trend di crescita (38mila in più le imprese femminili iscritte al Registro delle Camere di commercio rispetto al 2014), le imprese femminili sono arrivate a 1 milione e 340mila rappresentando solo il 22% del totale in base al Rapporto Unioncamere 2020. La situazione non migliora nell’ambito dell’ecosistema dell’innovazione nostrano, dove solo 13 startup innovative su 100 sono proposte da donne.

Con l’obiettivo finale di contribuire all’evoluzione sulla parità di genere e sostenere l’imprenditoria tech femminile rispetto a una delle più grandi sfide del momento - quella di integrare fattori ESG nelle attività, nei processi e nelle proprie strategie aziendali - UniCredit insieme a NATIVA lancia “Tech Women for Sustainable Business - UniCredit Journey for Impact Transformation”.

Più nel dettaglio l’iniziativa mira a supportare la crescita sostenibile di una platea di start up italiane innovative a guida femminile (per l’esattezza 20, diverse per ambito settoriale e provenienza geografica) attraverso un percorso di sei mesi. Le start up avranno poi la possibilità di svolgere delle sessioni personalizzate per l’implementazione di queste tematiche guidate dal team di NATIVA, Regenerative Innovation Company e prima B Corp e Società Benefit in Europa, che da anni accelera l'evoluzione delle aziende e delle start up verso un paradigma economico rigenerativo, incorporando la sostenibilità nel loro DNA per aiutarle ad affrontare le grandi sfide di domani e a creare una prosperità durevole e condivisa per il pianeta, le persone e la società.

Questo progetto si innesta nel più ampio piano di iniziative dedicate all’imprenditoria femminile da UniCredit Start Lab, la piattaforma di business della banca dedicata alle start up e alle PMI innovative. I primi risultati di questa focalizzazione sono già visibili: la percentuale di progetti presentati da neo-imprenditrici o da team imprenditoriali con soci/founder donne è cresciuta in maniera progressiva, fino a raggiungere, nel 2020, il 20% del totale; quota che aumenta se si guarda alle sole imprese ammesse a far parte del percorso di UniCredit Start Lab, essendo 1 su 4 delle start up vincitrici a trazione femminile.

Recenti analisi hanno evidenziato come spesso le società di capitale femminili registrino performance di eccellenza in diversi ambiti: da una sostenibilità finanziaria superiore alla media a una maggiore propensione all’attività di R&S che si concretizza in una più intensa attività di brevettazione e una più spiccata propensione a sfruttare i mercati online”, ha dichiarato Francesco Giordano, Co-CEO Commercial Banking Western Europe di UniCredit. “Con la nostra iniziativa vogliamo sistematizzare tutte queste potenzialità e fare leva sulla grande attenzione alle tematiche ESG (green economy, digitale, inclusione) di queste imprenditrici per aiutarle ad attivare nuovi percorsi di crescita”.

Il programma TechWomen for Sustainable Business ha in sé un'alchimia straordinaria”, ha dichiarato Eric Ezechieli, cofondatore di NATIVA. “Combina alcune delle più importanti forze di cambiamento ed evoluzione di cui l'umanità dispone: tecnologia, sostenibilità e capacità di visione e di esecuzione delle donne. Siamo felici di affiancare i percorsi imprenditoriali di queste startup con un focus molto chiaro: contribuire a identificare e sviluppare il loro full potential”.

Commenti
    Tags:
    unicreditnativafrancesco giordanoeric ezechielistart upparità di genereimprese femminilisostenibilità
    i più visti
    in evidenza
    Leotta, indiscrezione clamorosa "Pare che Diletta non ha..."

    Bomba sul suo futuro

    Leotta, indiscrezione clamorosa
    "Pare che Diletta non ha..."


    casa, immobiliare
    motori
    Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno

    Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.