A- A+
Economia
Armani e Kartell al top. Tutte le quotabili del lusso italiano

Giorgio Armani scala la classifica e diventa il gruppo della moda e lusso considerato piu' pronto a sbarcare in Borsa; Kartell si conferma l'azienda piu' 'quotabile' nel panorama del design italiano. E' il verdetto dello studio annuale che Pambianco dedica ai colossi del 'made in Italy' con i requisiti per l'ingresso a piazza Affari.

Complice l'introduzione di un nuovo criterio nella ricerca, cioe' la percentuale di esportazioni, 're Giorgio' supera Dolce e Gabbana, scesi dal primo al terzo posto e superati anche da Ermenegildo Zegna (che esporta circa il 98% della produzione).

Quattordici le novita' in classifica (la piu' alta, all'undicesimo posto, e' Fabiana Filippi); escono, tra gli altri, Pomellato e Loro Piana perche' rilevate da Kering e Lvmh e Moncler, gia' attesa il Borsa il 16 dicembre.

Nel design, le lampade di Flos e i divani di B&B Italia raggiungono rispettivamente la seconda e la terza posizione.

Pambianco ha esaminato un campione composto da 763 aziende della moda e del lusso e da 166 di casa e design; in base alla crescita dell'ultimo triennio, il campione si e' poi ridotto a 197 gruppi nel complesso. La 'quotabilita'' e' stata classificata considerando, oltre alla redditivita', la notorieta' del marchio, le dimensioni, l'indebitamento e l'export (quest'ultimo sostituisce il criterio dell'eta' del proprietario, che aveva in passato penalizzato Armani).

L'Italia in Borsa "e' a sconto su moltissimi settori" ma nella moda va "a premio", rileva Luca Peyrano, a capo del mercato primario europeo di piazza Affari: "In questo momento c'e' una finestra positiva di mercato e quindi il mio parere e' che si debba accelerare questo tipo di riflessioni. Noi non siamo per un atteggiamento speculativo e la quotazione va preparata a fondo, ma tutti gli indicatori oggi sono promettenti". "Le basi - ha sottolineato Carlo Pambianco - sono un prodotto di qualita' e la distribuzione diretta. Per arrivare in Borsa serve una preparazione di tre o quattro anni e dovremmo essere contenti se avessimo due quotazioni all'anno per i prossimi due o tre anni".

Tags:
pambiancoarmanikartellborsadolce & gabbana

in evidenza
Tra iperemesi e anoressia Paura nel Regno Unito per Kate

La principessa pesa 45 chili, preoccupati sudditi e fan

Tra iperemesi e anoressia
Paura nel Regno Unito per Kate


motori
De Meo (Acea): Ue metta in campo politica automobilistica ambiziosa

De Meo (Acea): Ue metta in campo politica automobilistica ambiziosa

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.