A- A+
Economia

di Francesco Bogliari

Mi auguro che, dopo ieri, qualcuno nel PD cominci a porsi seriamente il problema della rappresentanza del lavoro, cioè che il mondo non è fatto solo di metalmeccanici, insegnanti e impiegati statali. Da una parte i "lavoratori", dall'altra i "padroni", in mezzo le professioni classiche tipo gli avvocati . C'è un mondo enorme di "nuovi lavoratori" fuori dagli schemi novecenteschi di Fassina, della Cgil e dello stesso Bersani, un mondo di nuovi professionisti, micro e piccoli imprenditori (per scelta o per necessità) che sfuggono alle categorie classiche sulle quali il PD si è incancrenito e sulle quali sia Renzi sia Ichino avevano dato delle illuminazioni prontamente spente dagli idranti del Nazareno.

Il PD si è rinchiuso in un recinto che sta restringendosi di anno in anno per autoconsunzione e invecchiamento anagrafico. Le partite Iva sono il doppio dei metalmeccanici, basta questo dato per capire di cosa stiamo parlando. Il "nuovo" mondo, che alle sue origini era stato in gran parte prima sedotto poi abbandonato da Berlusconi e dalla Lega, adesso è probabilmente andato con Grillo, nella (ingenua?) speranza di trovare lì una rappresentanza. Comunque il PD è un partito moribondo. Dal 2008 a ieri ha perso 3,5 milioni di voti (il Pdl ne ha persi il doppio, ma qui stiamo parlando del PD). Le primarie hanno consegnato il partito al mondo antico della Cgil (i cui iscritti sono più pensionati che lavoratori attivi) e l’hanno chiuso al mondo nuovo. Ieri sera un giornalista tedesco ha detto che Bersani dovrebbe dimettersi. Stamattina Cacciari ha dato delle “teste di cazzo” ai vertici del partito. Io non sono così tranchant, ma nel mio piccolo queste cose sulla lontananza del PD dal nuovo mondo del lavoro le dico, inascoltato, da quattro anni.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
lavoropdelezioni2013
i più visti
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività


casa, immobiliare
motori
Nuovo Ranger, creato da Ford ma ideato dai suoi stessi clienti

Nuovo Ranger, creato da Ford ma ideato dai suoi stessi clienti

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.