A- A+
Economia
Pensioni/ Damiano (Pd): nessun prelievo sotto i 5.000 € netti al mese


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


"Se vogliamo pensare a dei prelievi non possiamo immaginare un intervento che sia al di sotto dei 5.000 euro netti mensili. E aggiungo che al di sopra un intervento è già stato fatto, quindi non si può procedere con una semplice sommatoria". A fissare dei paletti ben precisi a un'eventuale tassazione straordinaria sulle pensioni, ipotizzata dal ministro Poletti, è Cesare Damiano (Pd), presidente della commissione Lavoro alla Camera, intervistato da Affaritaliani.it.

Ci sarà un intervento sulle pensioni oppure no?
"Se debbo rispondere come si risponde ad un quiz direi di no. Se vuole una risposta più articolata si possono usare argomenti meno tranchant, naturalmente".

Del tipo?
"Mi sembra difficile un nuovo intervento sulle pensioni. Mi rendo conto che il ministro Poletti, avendo annunciato una iniziativa strutturale nella Legge di Stabilità a proposito di pensioni, ha bisogno di risorse. E quindi questo potrebbe preludere a un intervento. Però...".

Quindi è possibile un prelievo di solidarietà sulle pensioni più alte?
"Il prelievo di solidarietà sulle pensioni più alte c'è già, l'ha messo il governo Letta".

Un ulteriore prelievo?
"Mi sembra difficile, nel senso che non si può semplicemente sommare. Bisognerebbe ristrutturare complessivamente l'intervento".

Si è parlato di un intervento sopra i 3.500 euro netti al mese...
"A parte il fatto che gli assegni pensionistici, anche di importo inferiore, sono già stati abbondantemente colpiti attraverso il blocco delle indicizzazioni, non considero 3.500 euro netti pensioni lontanamente assimilabili a pensioni d'oro".

Quindi un ulteriore prelievo non è una strada praticabile...
"Dico che se vogliamo mettere un po' d'ordine in questa situazione confusa nella quale non si riesce mai a capire cos'è il netto e cos'è il lordo e qual è la soglia, per non sbagliarmi dico che se vogliamo pensare a dei prelievi non possiamo immaginare un intervento che sia al di sotto dei 5.000 euro netti mensili. E aggiungo che al di sopra un intervento è già stato fatto, quindi non si può procedere con una semplice sommatoria".

Niente prelievo sopra i 5.000 euro netti e anche sopra è già stato fatto dal governo Letta. Giusto?
"E che in ogni caso quegli assegni pensionistici riguardano una platea ridotta che non può certo soddisfare un bisogno di gettito significativo".

Quindi i soldi dove li troviamo? Lei mi darà 'spetta al ministro Padoan rispondere e non a me'...
"Questo è sicuro, si è già dato la risposta".
 

Tags:
pensioni
i più visti
in evidenza
Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

Le mosse del Milan campione

Berardi ciliegina dello scudetto
Leao deve 20 mln allo Sporting


casa, immobiliare
motori
Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.