A- A+
Economia
Pensioni, gli assegni d'oro scendono in piazza contro gli attacchi di M5S-Lega

Non c’è equità senza merito - L’attacco alle pensioni mortifica professionalità e responsabilità, mina la certezza del diritto, riduce la fiducia sul futuro”: questo il titolo e il tema dell’Assemblea, in programma venerdì prossimo, 14 dicembre, a Milano presso il Teatro Nuovo (Piazza San Babila, 3; ore 10.30). Ad organizzare l’evento le Associazioni più rappresentative dei dirigenti pubblici e privati e delle alte professionalità: Cida, Confedir, Assdiplar, magistrati ed avvocati dello Stato, diplomatici, militari, medici.

In pratica 850mila soggetti espressione del ‘ceto produttivo’ del Paese, che hanno deciso di rendere pubblico il proprio disagio per sentirsi vessati nei propri beni materiali e denigrati nella propria dignità.

locandina interna
 

“Sono mesi che subiamo attacchi ingiusti nel patetico tentativo di farci apparire dei privilegiati agli occhi della pubblica opinione”, ha detto Giorgio Ambrogioni, Presidente di CIDA, la Confederazione dei dirigenti privati e pubblici.

“Ci siamo rivolti al Presidente del Consiglio ed ai maggiori rappresentanti dei partiti di Governo, per essere ascoltati, per spiegare le ragioni del nostro dissenso a tale oltraggiosa campagna mediatica e dimostrare, dati alla mano, che le nostre pensioni sono frutto di contribuzioni versate e sempre commisurate ad un impegno professionale costruito sul merito e sulla competenza. Ma i nostri tentativi sono finiti contro il muro di gomma di una politica autoreferenziale e con scarsa sensibilità culturale. Rifiutiamo di essere discriminati sulla base delle nostre pensioni (retribuzioni differite, ricordo per inciso) perché le nostre carriere sono state costruite sulla base di lavoro duro, ambizione personale e sacrifici delle nostre vite private.

“Abbiamo deciso di dire basta a questo gioco al massacro e di manifestare, pubblicamente, la palese ingiustizia che si vuole perpetrare ai nostri danni. Adotteremo ogni iniziativa per contrastare questo tentativo e ci opporremo in tutte le sedi, istituzionali e giurisdizionali, per far valere i nostri diritti garantiti dalla Costituzione.

“Venerdì, a Milano, saremo più di mille delegati a manifestare democraticamente e pacificamente, com’è nostro costume, contro l’ingiustizia di un provvedimento che, a quanto apprendiamo, sarà inserito in una legge di bilancio con tagli retributivi mai visti, contro una sola categoria di cittadini-contribuenti e al solo scopo di guadagnare consensi mediatici”, ha concluso Ambrogioni.
 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    pensioni d'oropensioni news
    i più visti
    in evidenza
    Confindustria, presentazione del 3° Rapporto sulle Reti d’Impresa

    Scatti d'Affari

    Confindustria, presentazione del 3° Rapporto sulle Reti d’Impresa


    casa, immobiliare
    motori
    Fiat Panda, regina incontrastata delle auto usate vendute online

    Fiat Panda, regina incontrastata delle auto usate vendute online

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.