A- A+
Economia
Pensioni, chi fa lavori usuranti la prende prima. Come fare domanda
Miniera di litio

Pensioni, come fare domanda per l'uscita anticipata con Quota 96,7

Manca solo un mese di tempo per presentare la tua domanda di uscita dal lavoro con la quota 96,7. La finestra per richiedere l'accesso alla pensione anticipata a 61 anni, 7 mesi e 35 anni di contributi per i lavoratori usuranti e notturni si chiude il 1° maggio.

L'INPS ha confermato che il termine per l'invio delle domande di riconoscimento dei lavori usuranti e notturni è il 1° maggio 2024, ma solo per coloro che maturano il diritto alla pensione agevolata nel corso del 2025. La misura si applica a coloro che svolgono lavori faticosi e pesanti e che maturano i requisiti nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre dell'anno successivo.

Come scrive Leggo, la domanda per il riconoscimento del diritto alla pensione per chi svolge attività usuranti deve essere presentata entro il prossimo 1° maggio sul sito dell'Inps e riguarda chi perfeziona i requisiti pensionistici nel 2025.

LEGGI ANCHE: Pressing sui mutui a tasso variabile, rate su del 36% rispetto al 2022

La richiesta deve essere presentata telematicamente, accompagnata dal modulo "AP45" e dalla documentazione che attesta i requisiti (come le buste paga, il libretto di lavoro, gli ordini di servizio, ecc.). I dipendenti del settore privato con mansioni usuranti possono presentare la domanda anche se raggiungono i requisiti per la pensione grazie al cumulo della contribuzione versata in una delle gestioni speciali per i lavoratori autonomi.

Ci sono diversi potenziali beneficiari di questa pensione anticipata. Le attività devono essere svolte per metà della vita lavorativa oppure per sette anni negli ultimi dieci. Tra le categorie ci sono: gli addetti a mansioni usuranti (lavoratori in galleria, nelle cave, in cassoni ad aria compressa; palombari, lavori ad alte temperature, in spazi ristretti, di asportazione amianto); gli addetti a turni notturni per almeno sei ore consecutive tra la mezzanotte e le cinque e per un minimo di 64 giorni all’anno o che lavorano per almeno tre ore tra la mezzanotte e le cinque per l’intero anno e i lavoratori della linea catena in imprese con specifiche voci tariffarie Inail, che svolgono mansioni ripetitive; i conducenti di veicoli almeno a nove posti, adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo.

Per quanto riguarda i requisiti per la pensione, la prestazione agevolata spetta ai lavoratori:

dipendenti con quota 97,6 (61 anni e 7 mesi di età più 35 anni di contributi).

autonomi con quota 98,6 (62 anni e 7 mesi di età più 35 anni di contributi).

Nel computo degli anni di lavoro usurante rientrano anche i periodi durante i quali sono stati maturati contributi figurativi che si aggiungono a quelli obbligatori, mentre non rientrano quelli del tutto figurativi come durante la mobilità.

Presentare la domanda di riconoscimento del beneficio oltre il termine del 1° maggio 2024 comporta, in caso di accertamento positivo dei requisiti, il differimento della decorrenza del trattamento pensionistico anticipato pari a:

  • un mese, per un ritardo della presentazione inferiore o pari a un mese;
  • due mesi, per un ritardo della presentazione superiore a un mese e inferiore a tre mesi;
  • tre mesi, per un ritardo della presentazione pari o superiore a tre mesi.






in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


motori
Ayrton Senna Forever: Omaggio al Campione al MAUTO

Ayrton Senna Forever: Omaggio al Campione al MAUTO

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.