A- A+
Economia
Borse eurepee di nuovo in calo. Milano ancora la peggiore


Le borse europee chiudono in negativo con Milano che segna la performance peggiore il giorno in cui la Bce ha mantenuto i tassi al minimo storico dello 0,15%. In conferenza stampa il presidente dell'Eurotower, Mario Draghi, ha spiegato che la recessione italiana dipende dalle mancate riforme che allontanano gli investimenti. Londra cede lo 0,58% a 6.597,37 punti, Parigi l'1,36% a 4.149,83 punti, Francoforte l'1% a 9.038,97 punti. Male l'Ftse Mib che lascia sul terreno l'1,94%. Giu' anche Madrid a -1,64%. Lo spread tra Btp e Bund sale a 180 punti dopo le parole del presidente della Bce, Mario Draghi. Il rendimento del decennale e' al 2,86%. Il differenziale tra Bonos e Bund e' a 155 punti con un tasso del 2,61%.

Altra seduta in forte ribasso per Piazza Affari nonostante un tentativo di rimbalzo nella prima parte di giornata. L'inversione di tendenza, in linea con le altre borse europee, e' arrivata dopo le dichiarazioni del governatore della Bce Mario Draghi che ha parlato di una ripresa nell'Eurozona che resta moderata e incerta. Per il governatore, inoltre, "e' evidente che, se i rischi geopolitici si materializzano, i prossimi due o tre trimestri mostreranno una crescita piu' bassa". Il bilancio finale ha visto il Ftse Mib perdere l'1,94% a quota 19.130 punti; All Share -1,93%. Sul listino principale fortemente penalizzate le popolari, mentre si e' salvata Fiat dopo il recente filotto di pesanti ribassi.

Tags:
piazza affariborsemercati

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti

Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.