A- A+
Economia
Premafin, per Bollorè multa e interdizione

La Consob ha inflitto una multa di tre milioni di euro a Vincent Bollore' e alle sue holding, Financiere de l'Odet e Financiere du Perguet, per aver "fissato il prezzo delle azioni Premafin a un livello artificiale" e aver "fornito indicazioni false e fuorvianti in merito al suddetto prezzo". E' quanto si legge nella delibera pubblicata sul bollettino dell'autorita'.

Il finanziere bretone e' stato interdetto, inoltre, per 18 mesi dalle cariche in societa' quotate.

Vincente Bollore', attraverso un comunicato rilasciato dalla sua finanziaria (Financiere de l'Odet) sostiene di aver "rispettato tutte le norme" e che fara' ricorso in appello contro la decisione della Consob. Il ricorso in appello, prosegue la nota di Bollore', si rende necessario "per dimostrare che si e' rispettato la legge in tutti i punti". L'investimento realizzato nel 2010 in Premafin, conclude il comunicato, era pari a un ammontare di 20 milioni di euro, ovvero l'1% del portafoglio complessivo di Financiere de l'Odet, e pari al 5% di Premafin, societa' che controllava Fonsai, "il secondo gruppo assicurativo d'Italia".

Tags:
premafinvincent bollorèconsob

i più visti

casa, immobiliare
motori
Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021

Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.