A- A+
Economia

 

Vaticano

Il nuovo presidente dello Ior è Ernst von Freyberg. La smentita di padre Federico Lombardi sul nome del belga De Corte non era dunque solo melina. Classe 1958, avvocato, Cavalieri di Malta, il nuovo numero uno dell'Istituto delle opere religiose arriva sulla plancia di comando a otto mesi dall'addio di Ettore Gotti Tedeschi.

Per il momento non è ancora stata presa alcuna decisione ufficiale, ma dovrebbe essere confermata a breve nel corso di una riunione della commissione cardinalizia presieduta da Tarcisio Bertone e composta anche dai cardinali Odilo Scherer, Nicora, Tauran e Toppo. L'accelerazione sulla nomina del nuovo presidente sarebbe in parte dovuta proprio all'imminente scadenza della commissione cardinalizia, fissata per il 23 febbraio.  

Dal board sarebbe in uscita anche il presidente ad interim, Ronaldo Hermann Schmitz, ex ad di Deutsche Bank (la banca che gestiva, fino al blocco di Bankitalia, i bancomat del Vaticano). Restano Carl Anderson (Usa), Antonio Maria Marocco e Manuel Soto Serrano (Banco Santander di Spagna). In entrata, oltre a Freyber, anche il belga Bernard De Corte, fino a ieri principale candidato alla presidenza.

Tags:
iorvaticanobanche
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.