A- A+
Economia

E' durata circa un'ora e mezza l'audizione di Diego Della Valle in Consob sul tema Rcs. L'incontro "e' stato una giusta routine", ha spiegato l'imprenditore lasciando la sede milanese della commissione. Della Valle era accompagnato da uno dei suoi legali, Carlo Montagna.

"Ci e' stato chiesto quale era il nostro pensiero e lo abbiamo raccontato come si legge nei nostri comunicati e nelle nostre conferenze stampa", si e' limitato a dire Della Valle senza rispondere a ulteriori domande dei giornalisti. "Abbiamo parlato anche di altre questioni", ha quindi aggiunto. Nella sede milanese della Consob era presente in mattinata anche il Presidente, Giuseppe Vegas, che e' pero' stato visto uscire poco prima dell'arrivo dell'imprenditore marchigiano.

Della Valle era stato convocato nei giorni scorsi dalla Commissione che sorveglia il mercato per fornire chiarimenti sulle sue dichiarazioni relative a Rcs: il numero uno di Tod's, titolare dell'8,8% circa del gruppo editoriale, si era detto pronto a rilevare l'inoptato relativo all'aumento di capitale mentre pochi giorni dopo aveva scritto al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, invocando un passo indietro di tutti i principali soci di Rcs.

Tags:
rcsconsobdella vallefiat
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema

Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.