A- A+
Economia

Secondo i dati resi noti oggi da Bankitalia, a luglio i prestiti bancari ai privati sono in calo del 3,3% su base annua. In particolare i prestiti alle famiglie sono scesi dell'1,1% e quelli alle società non finanziarie sono diminuiti del 4,1%. I tassi d'interesse per l'acquisto di abitazioni erogati alle famiglie nel mese di luglio sono saliti al 3,96% (3,90% a giugno) mentre quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo sono stati pari al 9,52%.

Per il Codacons le banche continuano nella loro politica disastrosa: o si tengono i soldi o li danno a caro prezzo. Da quando è scoppiata la crisi le banche hanno smesso di fare il loro mestiere, che è quello di far circolare moneta nel sistema, contribuendo al fallimento di famiglie ed imprese.

Per questo il Governo dovrebbe, almeno per una volta, stare dalla parte dei clienti delle banche, eliminando, ad esempio, balzelli assurdi come le commissioni di istruttoria veloce, aumentando la concorrenza e riducendo i privilegi.

Il Codacons, ad esempio, chiede al Governo si applicare anche in Italia quanto deciso recentemente in Svizzera con un referendum: bloccare i compensi d'oro ed i super bonus dei banchieri e dei top manager in genere, stabilendo che siano gli azionisti e non i consigli di amministrazione a deciderli. Inoltre vanno vietati bonus in caso di acquisizioni e vendite, onde evitare conflitti di interessi.

L'associazione di consumatori chiede anche di tassare seriamente le transazioni finanziarie, in modo da rendere meno appetibili gli impieghi meramente speculativi a vantaggio degli investimenti a sostegno dell'economia reale e del sistema produttivo.

Tags:
managerreferendumsvizzera
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.