A- A+
Economia

Il primo passo è fatto. I parlamentari francesi hanno votato sì alla prima lettura della riforma delle pensioni. Il testo è uno dei più delicati della presidenza Hollande. Sinistra radicale e ambientalisti hanno scelto la strada dell'astensione. Favorevole il partito del presidente, quello socialista. Ora toccherà al Senato esaminare la legge, a partire dal 28 ottobre.

Continuano da giorni le proteste contro la riforma, guidate dalla sinistra. Il testo mette d'accordo (quasi tutti). Nel senso che anche i centristi UMP e IDU sono contrarie, per ragioni opposte a quelle portate in piazza dalla sinistra.

La riforma si articolerà in due fasi. Nella prima, da attuare tra il 2014 e il 2019, ci sarà un aumento dei contributi: l'aliquota sui salari dei lavoratori aumenterà dello 0,15%, nel 2015 e dello 0,05% annuo nel 2016 e 2017. Poi il secondo passo, a parire dal 2020. Eì previsto l'innalzamento dei requisiti contributivi per il ritiro: da 41 anni e mezzo di contributi nel 2020 si passerà ai 43 anni nel 2035.

Tags:
riformepensionifrancia
i più visti
in evidenza
"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Affari al Festival dell'Economia

"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani


casa, immobiliare
motori
Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli

Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.