A- A+
Economia
Schillaci investe 100 mila euro in otto società farmaceutiche americane

Addentrandosi ancor di più nella questione, il pacchetto di azioni più corposo (70mila dollari) è quello della Hepion Pharmaceutical, società biofarmaceutica impegnata nella ricerca di una cura per le malattie del fegato, dalla cirrosi al cancro. Della Athossa Therapeutics, invece, il ministro possiede 28mila azioni: la società si occupa di prevenzione e cura del cancro al seno. Vi è poi anche la Moleculin Biotech che ha sei farmaci candidati alla distribuzione per la cura di tumori e virus.

Di terapie basate sull’ingegnerizzazione di Rna si occupa anche la Celsion Corporation (1400 azioni), mentre la Inovio Pharmaceutical (2mila azioni) sta sviluppando prodotti a base di Dna sintetico per la cura di tumori. Nel pacchetto anche azioni della Navidea Biopharm e della Vyant Bio, che si occupa di medicina predittiva e lo scorso aprile ha annunciato il suo ritiro dal listino Nasdaq.

Del resto, come riporta anche il FattoQuotidiano, il ministro possiede altri 600mila euro di azioni, ha dichiarato redditi per oltre 236mila euro e la proprietà di sette appartamenti e terreni tra il centro di Roma, Catania, Amantea e Rocca di Mezzo.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
schillaci





in evidenza
Francesca Pascale e Paola Turci divorziano: dopo due anni sciolta l'unione civile

Francesca Pascale e Paola Turci divorziano: dopo due anni sciolta l'unione civile


motori
Nuova CUPRA Leon: arriva l’innovativo 1.5 e-HYBRID da 272 CV DSG

Nuova CUPRA Leon: arriva l’innovativo 1.5 e-HYBRID da 272 CV DSG

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.