A- A+
Economia
letta fiducia 500 (1)

"La Service Tax sarà, come sempre detto, molto meno della somma di Imu e Tares". Il premier Enrico Letta rassicura i contribuenti. E rivendica i pregi della Legge di Stabilità: "E' evidente che se ci fossero stati piu' soldi saremmo stati tutti contenti di metterne di piu' a disposizione, ma dalla crisi si esce un passo per volta. Penso e credo - prosegue Letta - che sia importante dire ai critici: 'Forse era meglio una legge di stabilita' come gli anni scorsi, con tagli alla sanita' e al sociale, con aumenti di tasse?'", ha chiesto il presidente del Consigio. "E' una legge di Stabilita' che per la prima dopo molti anni non tocca la sanita', mette degli investimenti sociali e soprattutto riduce le tasse", ha sottolineato.

Il risparmio generato dal cuneo fiscale è persino diventato un popolare ashtag su Twitter (#con14euro). Ma per Letta, qualla degli spiccioli in busta paga è "una polemica inventata. Non vedra' mai la cifra 14 euro nella legge di Stabilita'. Noi abbiamo messo a disposizione 5 miliardi di euro in tre anni di riduzione di tasse per i lavoratori. Il Parlamento e le parti sociali decideranno come usare questi 5 miliardi di euro e io spero che li usino al meglio per far si' che il beneficio fiscale vada a chi ha piu' bisogno, penso alle famiglie con piu' figli", ha spiegato il premier.

Renzi? "Non lo temo, anzi spero che ci sia forte impegno, una forte leadership perche' i problemi sono complicati"

Tags:
service taximutarestasse
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.