A- A+
Economia
Cgil-Cisl non sono fianco a fianco: una sedia vuota divide i sindacati

Sindacati divisi. E non è solo un modo di dire. La Cgil di Susanna Camusso e la Cisl di Raffaele Bonanni si sono schierati spesso su fronti opposti. Molto più critica la prima (prima con il governo Monti e poi con Matteo Renzi). Più misurato il secondo. Un atteggiamento che si è notato anche nell'atteggiamento che i due sindacati hanno avuto durante il nodo Rai.

Entrambi proclamano lo sciopero per l'11 giugno. Entrambi protestano contro il taglio da 150 milioni al bilancio di Viale Mazzini e i rischi occupazionali. Poi, la Commissione di Garanzia interviene e definisce lo sciopero "illegittimo". Camusso e Angeletti non arretrano: Cgil e Uil incroceranno le braccia. La Cisl, invece, ci ripensa. Non farà ricorso alla decisione del garante. Il disappunto resta, lo sciopero no.

A poche ore dalla spaccatura, Angeletti, Camusso e Bonanni si ritrovano fianco a fianco. Anzi, non proprio. Intervenuti all'Ara Pacis per il convegno “4 giugno 1944: il Patto di Roma, un sindacato libero nell'Italia liberata”, i tre leader hanno preferito prendere le distanze, grazie a una sedia vuota. La dimostrazione plastica di un rapporto teso.  

Tags:
sindacaticgilcisluil

in evidenza
Autunno freddo (senza gas) e quindi caldo (come negli anni '70)? Scoprilo alla Piazza di Affari!

La kermesse a Ceglie dal 26 al 28 agosto - Il programma

Autunno freddo (senza gas) e quindi caldo (come negli anni '70)? Scoprilo alla Piazza di Affari!


casa, immobiliare
motori
 Nuova Porsche 911 GT3 RS, nata per stupire

 Nuova Porsche 911 GT3 RS, nata per stupire

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.