A- A+
Economia
Snam, 6 mld di investimenti in 4 anni. Trattativa con la Cdp per Tag

Il consiglio di amministrazione della Snam ha approvato il piano strategico 2014-2017, che prevede nel periodo investimenti in Italia per 6 miliardi di euro, di cui 1,3 nel 2014. Gli investimenti, informa una nota, saranno volti all'ulteriore potenziamento delle infrastrutture gas nazionali, "nella piu' ampia ottica di un'effettiva interconnessione con le reti europee, incrementando la sicurezza degli approvvigionamenti e la flessibilita' del sistema".

La società distribuirà ai propri azionisti un dividendo annuo di 0,25 euro per il biennio 2014-2015.La societa', informa una nota, conferma cosi' "l'impegno per una politica di remunerazione dell'azionista attrattiva e sostenibile, alla luce delle prospettive economiche-finanziarie e patrimoniali previste". Per il 2014 e' gia' stata distribuita una cedola di 0,10 euro a ottobra 2013 a titolo di acconto, il saldo di 0,15 euro sara' messo in pagamento dal 22 maggio.

"Per il periodo 2014-2017 confermiamo un significativo piano di investimenti con l'obiettivo di aumentare il grado di sicurezza e di flessibilita' del sistema gas italiano in un'ottica piu' ampia di integrazione con le reti europee", ha detto l'a.d. Carlo Malacarne. "La realizzazione di questo piano rispondera' alla consueta, rigorosa disciplina finanziaria, consentendo a Snam di continuare il percorso intrapreso di crescita profittevole e di confermare una dividend policy attrattiva e sostenibile mantenendo inalterata la solida struttura patrimoniale", ha concluso. L'incremento medio annuo stimato per la Rab (valore del capitale investito netto) e' del 3,3%. Queste le principali linee guida del piano: - Trasporto e rigassificazione: realizzazione di infrastrutture sulla dorsale Nord-Sud e in Pianura Padana per aumentare la capacita' di trasporto e rendere possibile l'esportazione verso il Nord Europa. Si prevede un aumento della rete di 1000 km (+3%) e un incremento della potenza installata di 130 Mw (+15%). - Stoccaggio: miglioramento della sicurezza e della flessibilita', con un incremento della capacita' di modulazione del 18% a 13,5 miliardi di metri cubi e un incremento del 12% della capacita' di punta, a 316 milioni di metri cubi al giorno. - Distribuzione: ampliare la copertura del servizio a nuovi comuni, miglioramento della qualita', ottimizzazione del portafoglio di attivita'. I contatori dovrebbero crescere del 12% a 6,6 milioni di unita'. Quanto alla struttura finanziaria, Snam prevede che rimarra' "solida ed efficiente nel medio e lungo termine", con un rapporto fra debito e attivita' al 55%. Il costo del debito sara' ulteriormente ottimizzato.

Snam ha firmato con la Cassa Depositi e Prestiti un Memorandum of understanding per rilevare la quota da quest'ultima posseduta in Tag Gmbh, la societa' che detiene i diritti di trasporto nel gasdotto che che collega il confine Slovacchia-Austria con l'Italia, a Tarvisio. Il sistema e' formato da tre condotte da 380 km ciascuna, per una lunghezza complessiva di 1140 km e da 5 centrali di compressione, e ha una capacita' di trasporto di circa 48 miliardi di metri cubi di gas.

Tags:
snampiano industrialecdptag
i più visti
in evidenza
Italia ripescata ai mondiali? La sentenza della Christillin (Fifa)

Il caso scottante

Italia ripescata ai mondiali?
La sentenza della Christillin (Fifa)


casa, immobiliare
motori
A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T

A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.