A- A+
Economia
alitalia

La trattativa tra Alitalia e i sindacati sui contratti di solidarietà per i dipendenti di terra è stata sospesa e riprenderà giovedì. Sono ore decisive per i lavoratori della compagnia. A fronte della proposta dell'Alitalia che chiede 2.400 contratti di solidarietà dal 10 giugno di quest'anno al 9 giugno del 2015 per una media di 50 ore medie mensili (con una riduzione media mensile dello stipendio di circa 70 euro) i sindacati hanno chiesto una riduzione della platea dei lavoratori interessati e del numero di ore di lavoro.

Sull'entità del ricorso ai contratti di solidarietà i sindacati temono che un'indicazione di 50 ore medie mensili possa tradursi in dei picchi anche di 60 ore in alcuni settori con evidenti disagi in termini salariali dei lavoratori che hanno i contratti fermi da oltre 10 anni. Ed e' per questo che chiedono di limitare a 40 ore medie mensili l'entita' del contratto di solidarietà. Riguardo alla platea degli interessati, fonti sindacali spiegano che i 2400 lavoratori interessati in parte coinvolgono anche settori operativi e per questo sono disposti ad accettare i contratti di solidarietà per 1800 dipendenti dei settori non operativi mentre su altri 500 - spiegano fonti sindacali - l'azienda e i rappresentanti dei lavoratori dovranno esaminare caso per caso quale sia il numero delle ore e dei lavoratori interessati ai contratti di solidarieta'.

Tags:
alitaliasolidarietàaerei
i più visti
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."


casa, immobiliare
motori
Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.