A- A+
Economia


Chiuse le urne e terminato di parlare di alleanze, la politica "già da domani" deve lavorare per la crescita economica. E' l'esortazione del presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, intervenuto oggi all'assemblea dell'Associazione delle imprese di elettrodomestici.

"Mi ostino a ripetere - ha detto - che il chiodo fisso dei prossimi giorni, dei prossimi mesi dev'essere uno solo, la crescita e il ruolo che il manifatturiero ha in questa direzione. E' fondamentale far ripartire il paese e sottrarlo a un declino che non ci meritiamo".

"Confindustria, aggiunge Squinzi, si aspetta che "già da domattina la politica, chiuse le urne, smetta di parlare di formule aggregative e di alleanze e lavori per definire una tabella di marcia concreta e coraggiosa, per dare a cittadini e imprese la chiara dimostrazione di voler investire in un futuro che sia all'altezza delle potenzialità del nostro paese".

Tags:
squinzicrescita

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia

Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.