A- A+
Economia
Marchionne Rigoletto

Fiat accetta la nomina di rappresentanti sindacali aziendali della Fiom-Cgil a seguito della sentenza della Corte Costituzionale del 23 luglio scorso. E' quanto ha comunicato il Lingotto in una lettera inviata oggi al sindacato. "In questo modo - spiega l'azienda di Torino - l'azienda intende rispondere in maniera definitiva ad ogni ulteriore strumentale polemica in relazione all'applicazione della decisione della Suprema Corte. Peraltro questa fissa, come ovvio, un principio di carattere generale - la titolarita' dei diritti di cui all'art. 19 dello Statuto dei Lavoratori alle Organizzazioni sindacali che abbiano partecipato alle trattative per la sottoscrizione dei contratti applicati in azienda - la cui riferibilita' alla Fiom nella concreta situazione Fiat e' piu' che dubbia.

"La certezza del diritto in una materia cosi' delicata come quella della rappresentanza sindacale e dell'esigibilita' dei contratti e' una condicio sine qua non per la continuita' stessa dell'impegno industriale di Fiat in Italia". E' quanto afferma la Fiat comunicando l'intenzione di accettare la nomina di rappresentanti sindacali aziendali della Fiom - Cgil a seguito della sentenza della Corte Costituzionale del 23 luglio scorso.

Tags:
fiomfiat
i più visti
in evidenza
Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

Le mosse del Milan campione

Berardi ciliegina dello scudetto
Leao deve 20 mln allo Sporting


casa, immobiliare
motori
Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.