A- A+
Economia
Su le tasse sui conti correnti: Renzi le porta al 26%

Gli ottanta euro in busta paga presentano il conto a cittadini e imprese. Un conto salatissimo da 755 milioni di euro che graverà su conti correnti, conti di deposito, libretti postali e certificati di deposito. Il dato emerge dal decreto definitivo (in Gazzetta Ufficiale oggi) in cui il governo spiega i provvedimenti e le relative coperture.

Tra le misure che più peseranno sui comuni cittadini c'è proprio il passaggio dal 20 al 26% del prelievo su tutte le rendite finanziarie, che partirà dal prossimo luglio e che colpirà appunto tutti i rendimenti con la sola eccezione dei titoli di Stato (per i quali la tassazione resta ferma al 12,5%). Da questo aumento dell'aliquota il governo stima di incassare 3,037 miliardi di euro nel 2014.

Stando alla relazione tecnica del decreto approvato lo scorso venerdi, citata dal Sole 24 Ore, proprio dall'innalzamento del prelievo sugli interessi per c/c e depositi dovrebbero arrivare 775 milioni nel corso dell'anno prossimo, che saliranno a 1,1 miliardi dal 2016.

renzi jeans 800

Guarda la gallery

Considerando il complesso degli incassi, per quest'anno gli effetti saranno limitati a 720 milioni, che diventeranno 2,3 miliardi nel corso del 2015, 2,9 miliardi nel 2016 per poi stabilizzarsi a quota 2,6 miliardi dal 2017 in poi.

Per le azioni, la nuova aliquota del 26% si applica a dividendi e utili incassati dal prossimo luglio. Nel caso di detenzione di titoli di emittenti quotate, la tecnicalità per armonizzare l'aliquota rispetto al 20% precedente sarà una "finta" cessione al 30 giugno 2014, con riacquisto successivo, in modo da calcolare il rateo maturato con le due differenti aliquote.

Non si salvano neppure le forme di previdenza complementare. Per  i fondi pensione è previsto infatti un ritocco al rialzo dall'11% attuale.

Colpite anche le banche: confermata l'imposta al 26% sulle plusvalenze registrate dopo la rivalutazione delle quote Bankitalia.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
tasseconti correntialiquota
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design

Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.