A- A+
Economia
Detrazioni e Iva sui funerali: le imposte ci seguono nella tomba

Si dice che di sicuro ci siano solo le tasse e la morte. Ecco, anche dopo il trapasso c'è da pagare. Novità in vista nel settore onoranze funebri: da una parte la possibile stretta sulle detrazioni, dall'altra la probabile introduzione (su richiesta dell'Ue) dell'Iva sulle spese mortuarie.

Una tappa importante è la legge delega fiscale, perché confermerà il rimborso fiscale oggi in vigore (pari al 19% e con un limite massimo di 1500 euro). C'è un problema: il provvedimento ha le ore contate: se non verrà approvato entro fine mese, parte con tutta probabilità un taglio alle detrazioni (dell'1% sui redditi del 2013 e di un altro 1% su quelli del 2015). Dipende dalle casse dello Stato. Le detrazioni non sono un salasso: comportano un mancato gettito di 120 milioni, ma di questi tempi ogni piega di bilancio serve a far quadrare i conti.

Allo stesso tempo, però, in Parlamento vengono presentate proposte che aumentino le detrazioni (fino a 10 mila euro). Negli anni, infatti, la somma massima da detrarre è rimasta costante nell'anno. E un funerale da 1500 euro è oggi quantomeno anacronistico: il conto è ben più salato.

Ma nessuno ragala nulla. E allora, su spinta di Bruxelles, un aumento delle detrazioni potrebbe fare il paio con l'introduzione di un'aliquota Iva del 10%, oggi non dovuta. E' vero, nessuno può assicurare che le agenzie non scarichino le maggiori imposte sui clienti. Ma è anche certo che l'imposta porterà risorse allo Stato e servirà a stanare le imprese che evadono (e sono molte).        

   

Ecco il vademecum per mettersi in regola con il Fisco senza sbagliare

mutui

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
tassefuneraliiva
i più visti
in evidenza
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi

CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici

Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.