A- A+
Economia

Elio Catania ha rassegnato le proprie dimissioni dalla carica di consigliere delegato di Telecom Italia. Catania, si legge in una nota della societa', ha preso questa decisione "al fine di consentire un sereno svolgimento delle attivita' del consiglio, in una fase cosi' complessa per l'azienda, e del lavoro degli inquirenti, nel ribadire la piena correttezza dei miei comportamenti".

Stamattina Catania era stato interdetto per due mesi dal consiglio di amministrazione in quanto indagato dalla procura di Roma per il reato di insider trading. La richiesta del pubblico ministero, Maria Francesca Loy, accolta dal gip Alessandra Boffi, prevede anche il divieto per il manager Elio Catania di svolgere, sempre per due mesi, ruoli direttivi anche in altre aziende. La vicenda si riferisce ad una serie di articoli apparsi sul quotidiano romano il Messaggero firmati da Rosario Dimito, indagato per concorso nello stesso reato, e contenenti informazioni emerse nelle riunioni del cda di Telecom che dovevano rimanere riservate. Informazioni, che secondo quanto accertato dagli investigatori nel corso delle indagini, hanno causato una flessione negativa del titolo del 5%. L'inchiesta della procura di Roma era partita dopo la denuncia presentata dal presidente di Telecom, Franco Bernabe', a seguito di un articolo pubblicato sul Messaggero il 24 gennaio del 2012. Dalle intercettazioni telefoniche i militari del nucleo di polizia valutaria della guardia di finanza hanno poi accertato i contatti tra Elio Catania e il giornalista del quotidiano romano in occasione della pubblicazione di un articolo lo scorso luglio.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
telecomcataniacda
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.