A- A+
Economia
Tim, i ricavi 2021 deludono. Ko in Borsa.I frutti del calcio già dal trimestre

Non un gran bel giorno per i mercati finanziari. I timori della variante Delta, le tensioni intorno all’Opec e la necessità di qualche presa di profitto visto l’incremento continuo dell’inflazione hanno spinto al ribasso le principali piazze. Milano ha perso oltre il 3,3%. Nel bel mezzo di questa situazione complessa, Tim è andata ancora peggio, lasciando sul campo oltre il 4%. Niente di particolare, in realtà: tutto il mondo Telco ha perso in maniera significativa, anche se l’ex-Sip ha accusato una flessione più accentuata.

12947072 large normale

Cristiano Ronaldo
IPA


 

Perché? Perché ha presentato un bilancio “rettificato” alla luce del nuovo accordo con Dazn che non ha per niente convinto gli analisti. In primo luogo, perché rispetto alla precedente guidance che non prendeva in considerazione i nuovi servizi sul calcio, per il 2021 cambia poco dal punto di vista dei ricavi.

Per assicurarsi i servizi di Dazn, Tim ha messo sul piatto 340 milioni di euro all’anno, oltre a 70 milioni d’investimenti per il 2021 per potenziare la piattaforma. A fronte di una spesa complessiva di poco superiore ai 400 milioni, ci si attendeva un ritorno significativo sia per quanto riguarda i nuovi abbonamenti a Tim Vision, sia per le nuove sottoscrizioni di contratti per la banda larga.

In realtà, non c’è stato grande fermento sotto questo secondo punto di vista. L’incremento dei nuovi contratti è rimasto stabile come stava già avvenendo prima dell’accordo con Dazn. Logico pensare che si tratti più di una dinamica generalizzata per far fronte a smart working e (speriamo di no ma meglio essere prudente) a una nuova ondata di Dad, più che al reale interesse per i servizi accessori di Tim dedicati al calcio.

(Segue...)

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    timtelecomdazn timluigi gubitosicalcio timrete tim
    i più visti
    in evidenza
    Hunziker-Trussardi: è finita “Dopo 10 anni ci separiamo”

    Spettacoli

    Hunziker-Trussardi: è finita
    “Dopo 10 anni ci separiamo”


    casa, immobiliare
    motori
    Peugeot 208, novità importanti per rimanere leader del mercato

    Peugeot 208, novità importanti per rimanere leader del mercato

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.