A- A+
Economia

UBI Banca ha lanciato oggi un’emissione di obbligazioni bancarie garantite benchmark a 7 anni a tasso fisso per € 1.250 milioni, a valere sul Programma Covered Bond (OBG) del Gruppo.
In circa tre ore (l’operazione è stata annunciata alle 9:10 e la raccolta delle adesioni si è conclusa alle 12:20) sono stati ricevuti ordini da oltre 150 investitori, per un totale di circa € 2,1 miliardi.
Il bond, emesso per € 1.250 milioni, è stato sottoscritto per il 60% da investitori istituzionali esteri e per il 40% da investitori italiani. E’ stata prevalente la sottoscrizione da parte dei Fondi d’investimento (60%), seguita da quella delle Assicurazioni e Fondi pensione (19%) e infine dalle Banche (18%).
L’operazione è stata prezzata ad un livello pari al tasso mid-swap + 148 punti base, la cedola è 3,125% pagabile in via posticipata il 14 ottobre di ogni anno. Il prezzo di riofferta è stato fissato a 99,864%.
La data di regolamento sarà il 14 ottobre 2013. La data di scadenza è fissata al 14 ottobre 2020.
I Joint Bookrunners incaricati della distribuzione del titolo sono Barclays, Credit Agricole, Deutsche Bank, Natixis, Société Générale CIB, UniCredit.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
ubi banca
i più visti
in evidenza
Ferragni spettacolare a Parigi Calze a rete e niente slip

Le foto delle vip

Ferragni spettacolare a Parigi
Calze a rete e niente slip


casa, immobiliare
motori
Maserati Grecale, ultimi test estremi nelle radure svedesi

Maserati Grecale, ultimi test estremi nelle radure svedesi

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.