A- A+
Economia

"Per la Commissione Ue, non c'e' un solo dato economico italiano in miglioramento. Il Governo, insomma, non ne azzecca una. Per questo Letta e Saccomanni, gli unici due italiani che difendono ancora questa legge di stabilita', farebbero bene a prendere atto della realta' e trarne le debite conseguenze, rifacendo integralmente" il provvedimento. Lo afferma il Codacons in una nota. "Il problema vero - sottolinea il Codacons - e' che, dando un colpo alla botte e uno al cerchio, il Governo riesce nell'impresa di fallire tutti gli obiettivi possibili e di scontentare tutti, nonostante, con i finanziamenti a pioggia, cerchi di dare un contentino a ogni parte sociale, da Confindustria ai sindacati. Se, infatti, peggiorasse il debito ma aumentasse il Pil, si sarebbe almeno migliorato un dato economico".

Per l'associazione dei consumatori, "il Governo, con questa legge di stabilita', dovrebbe, piu' modestamente, puntare su un obiettivo solo, per cercare di andare a bersaglio almeno una volta". In particolare il Governo, aggiunge il Codacons, "farebbe bene a dare retta alla Corte dei Conti, secondo la quale con questa manovra e il taglio del cuneo fiscale si escludono incapienti e pensionati, ossia quei 25 milioni di soggetti che sono in maggiore difficolta' economica. Per questo Letta farebbe bene a rinviare il taglio del cuneo fiscale, puntando nel 2014 su disoccupati, pensionati al minimo e famiglie che non riescono ad arrivare a fine mese e che certo non hanno bisogno di aumenti di tasse, dall'Iva alla Trise (che attualmente colpisce quelli che, grazie alle detrazioni, non pagavano nemmeno l'Imu)".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
codaconscommissione europeapil
i più visti
in evidenza
Mourinho furia contro Orsato Ma non per il rigore...

Juve-Roma, polemica continua

Mourinho furia contro Orsato
Ma non per il rigore...


casa, immobiliare
motori
Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie

Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.