A- A+
Economia

UniCredit ha lanciato oggi una nuova emissione benchmark senior a 3 anni per un importo pari a 1 miliardo di Euro. A seguito di un processo di book building, la cedola è stata fissata a 2,25% con prezzo di emissione pari a 99,997% dando luogo ad un rendimento di 158 punti base superiore al tasso swap di pari scadenza, partendo da un’indicazione iniziale di 165/170 punti base.

UniCredit Bank AG, BNP Paribas, Credit Suisse e DZ Bank hanno curato il collocamento ricoprendo il ruolo di joint bookrunners. L’operazione ha riscontrato un forte interesse coinvolgendo quasi 200 investitori istituzionali con ordini totali superiori a 2 miliardi di Euro. Il prestito obbligazionario è stato distribuito a diverse categorie di investitori istituzionali quali fondi (75%), banche (19%) ed assicurazioni (4%). La domanda è pervenuta principalmente da Francia (22%) e UK/Irlanda (22%), ma anche da Germania/Austria (15%), Italia (13%) e paesi scandinavi (8%). Il prestito, documentato sotto il Programma di Euro Medium Term Notes, stabilisce un nuovo punto di riferimento sulla curva benchmark di UniCredit. La quotazione avverrà presso la Borsa di Lussemburgo.

Tags:
unicreditbond
i più visti
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."


casa, immobiliare
motori
Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione

Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.