A- A+
Economia
Tremonti: "Prenderanno i soldi dai risparmiatori, come a Cipro"

“Bisogna cominciare a dire sempre e con forza, basta con il casinò del denaro dei soldi. Negli anni '80 la massa finanziaria internazionale era 500 miliardi di dollari oggi è 100 trilioni di dollari. La verità è che così non sta in piedi e prima o poi viene giù tutto, peggio di prima. Prima sono stati usati nel 2008 i bilanci pubblici, poi hanno cominciato a stampare moneta, e la prossima volta? La cosiddetta Unione Bancaria Europea è fatta per la ordinata risoluzione delle crisi bancarie, quindi vuol dire che hanno paura delle crisi. Anche io avrei paura delle crisi bancarie. E come le risolvono? I soldi dei Governi sono finiti, la stampa della moneta è finita, allora pensano di 'zampare' via i risparmi dei cittadini e lo chiamano in inglese 'bail in'.  Cioè: prendere i soldi dove sono, nei depositanti e dei correntisti.” Questo è l’amaro pensiero di Giulio Tremonti, ex ministro dell’economia al Governo Berlusconi a Mix24 di Giovanni Minoli su Radio 24. E’ quello che capiterà secondo Lei? Domanda Minoli. “Beh è già capitato a Cipro. Veda un po'”

“C’è il rischio di guerra in Europa se questa gente continua a gestire l’Euro in questo modo.” Lo afferma l’ex Ministro dell’Economia Giulio Tremonti a Mix24 di Giovanni Minoli su Radio 24. “Secondo un'antica profezia americana c’è un rischio di guerre causate proprio dall’Euro.” Guerre? “ Ma c’era il rischio di guerra in Germania quando la Germania era divisa in due, e aveva i carri armati russi alle porte di Berlino?”

Tags:
unione bancariabcetremonti

i più visti

casa, immobiliare
motori
Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno

Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.