A- A+
Economia
Vendita aree ex Fiera Rimini, Cagnoni: "Sono soddisfatto"

E’ stato perfezionato giovedì 7 maggio, negli uffici del quartiere espositivo riminese il rogito che consente il trasferimento delle aree ex fiera alla Conad (Commercianti Indipendenti Associati Conad, Forlì) per la realizzazione del nuovo centro commerciale e dell’edilizia residenziale e al Comune di Rimini per la realizzazione dell’Aquarena.

“Esprimo soddisfazione – ha detto il presidente di Rimini Fiera, Lorenzo Cagnoni – per la conclusione di questa operazione, tanto importante quanto laboriosa. E’ un ulteriore, fondamentale passo del percorso che abbiamo programmato per trasformare Rimini nella grande città dei congressi e delle fiere”. Con il rogito viene meno ogni ostacolo alla distribuzione del dividendo straordinario pari a 29,6 centesimi per ogni azione per complessivi 12.519.043 euro. A tanto ammontano infatti le risorse (al netto delle spese sostenute, delle imposte e delle tasse) provenienti dalla vendita delle aree di via della Fiera (pari a 16.050.000 euro lordi).

Come previsto, le risorse saranno utilizzate dai Soci pubblici di Rimini Fiera per parte degli impegni assunti nella realizzazione del Palacongressi di Rimini, mentre consentiranno ai Soci privati di trarre soddisfazione dai loro investimenti a sostegno del sistema fieristico – congressuale. Rimini Fiera contatterà tutti i Soci così da procedere alla liquidazione entro il 15 giugno 2015.

Tags:
venditaareeex fiera riminicagnoni
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio

Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.