A- A+
Economia
Vivendi, sorpresa: Bolloré lascia la presidenza al figlio Yannick
Foto LaPresse

Vincent Bollore' proporra' il figlio Yannick, attuale presidente del gruppo pubblicitario Havas, come presidente del consiglio di sorveglianza di Vivendi al suo posto. L'annuncio a sorpresa e' stato dato dal patron di Vivendi al termine dell'assemblea annuale del gruppo francese.

"E' l'ultima assemblea che presiedo. Va lasciato spazio ai giovani. Proporro' al consiglio di sorveglianza che si terra' tra poco la nomina di Yannick Bollore' alla presidenza del consiglio", ha detto Bollore', dicendo di non voler fare come il re Luigi XIV che alla fine, avendo regnato 50 anni, aveva lasciato il regno al bis-nipote e non al figlio.

Vincent Bollore', 66 anni, resta comunque alla guida dell'omonimo gruppo di famiglia, che e' il principale azionista di Vivendi con il 23% del capitale e il 29,9% dei diritti di voto e che e' presente anche in Mediobanca con una quota che sfiora l'8%.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
vivendivincent bollorèyannick bollorèhavas
i più visti
in evidenza
"Un film che rimarrà nella storia" Ennio , intervista al produttore

Esclusiva/ Parla Gianni Russo

"Un film che rimarrà nella storia"
Ennio, intervista al produttore


casa, immobiliare
motori
Volkswagen e Bosch insieme per industrializzare la produzione delle batteria

Volkswagen e Bosch insieme per industrializzare la produzione delle batteria

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.