A- A+
Economia


twitter@andreadeugeni

Solidarietà, la prima volta di Franca Sozzani, celebre direttrice di Vogue Italia (nella foto in basso con Lapo Elkann). Chi l'avrebbe mai detto? Anche la patinata rivista edita dal gruppo francese Condè Nast che ha nel suo portafoglio riviste anche le prestigiosissime Glamour, Vanity Fair e Myself, sta per applicare il contratto di solidarietà ai propri giornalisti per abbattere così il costo del lavoro e fronteggiare il calo del fatturato dovuto alla recessione. Una condizione in cui si trova tutto il settore dell'editoria più che mai sotto pressione in questo 2013.

Posta come extrema ratio da evitare tentando di far prima ricorso agli esodi incentivati restringendo la redazione e affidandosi invece agli storici collaboratori che non sono stati tagliati, perché impattano meno sul bilancio, secondo quanto risulta ad Affaritaliani.it, l'azienda l'ha comunicata al personale. I dipendenti lavoreranno meno ore al mese e anche la retribuzione verrà ridotta, ma poi in parte colmata da fondi pubblici gestiti dal sindacato dei giornalisti.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
voguesozzanicontratto solidarietà
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.