A- A+
Economia

E' durato soltanto un anno. Assunto dall'amministratore delegato Marissa Mayer a ottobre 2012, il direttore generale (chief operating officer) del colosso del web, Henrique de Castro, lascerà l'incarico oggi senza fornire motivazioni sul suo addio.

Il manager, come Mayer, arrivava da Google, dove era vice presidente della divisione partnership prima di lasciare e riunirsi con l'attuale ad all'azienda di Sunnyvale.

L'annuncio è stato fatto ieri attraverso un filing trasmesso alla Sec, la Consob statunitense, nel quale la società si limita a informare che de Castro riceverà tutti i trattamenti economici che gli spettano.

La cosa ha fatto subito rizzare le orecchie alla stampa americana, secondo cui ci sarebbe stato uno scontro con l'amministratore delegato di Yahoo, Marissa Mayer. Secondo le indiscrezioni, la Mayer ha silurato de Castro, delusa dai risultati del manager per stimolare la crescita del gruppo. Ora scatterà il toto-nomine, visto che Yahoo non ha ancora indicato un successore.

Tags:
yahoomeyer
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.